Indice del forum



Un nuovo forum GdR dedicato interamente alla saga di Harry Potter.

PortalPortal  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiUserGroups  Lista degli utentiMemberList  GBGuestBook  Pannello UtenteProfile  RegistratiRegister 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaSearch  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistics  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendar  DownloadsDownload  Commenti karmaKarma  TopListTopList  Topics recentiRecent Topics  Vota ForumForum Vote


Vota il nostro forum su DiagonAlley:
=»‡«= CrAzY BoOk! =»‡«=
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Fan Fiction e Fan Art -> Di Harry Potter
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Nadine Nymphe Ambre

Corvonero - 1° anno
Corvonero - 1° anno


Corvonero


Età: 23
Registrato: 27/08/08 02:05
Messaggi: 200
Nadine Nymphe Ambre is offline 





MessaggioInviato: Lun Set 15, 17:50:12    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Perchè aspettava che commentassi io...SCEEEEE-MAAAAAA xD Rotola Rotola
Dopo 1 minuto di pianto per Sirius...
Professore, l'ho vista in Tv ai Teletubbies
E secondo te ero davvero io?
No, perchè la sua arma segreta non è l'amore...
E qual è?
Il...Fancazzismo??
Quella è la terza...Te lo dirò poi...

Sparare boiate...Eccola, la prima xD Buhahahah!!
Grandioso!! Rotola

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

GuArDa E VeDrAi...ChE iL sOgNo MiO...Si AvVeReRà!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Lun Set 15, 17:50:12    Oggetto: Adv






Torna in cima
Ashley Chase

Prefetto di Tassorosso - 1° anno
Prefetto di Tassorosso - 1° anno


.Prefetti.

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 23
Registrato: 26/08/08 23:58
Messaggi: 2196
Ashley Chase is offline 






NULL
MessaggioInviato: Mar Set 16, 22:05:08    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

INTERMEZZO I: Il Prigioniero



3 anni prima…



La scena si apre su una tempesta, con la telecamera che slitta appena sopra la superficie dell’ acqua nera di un mare infuriato, attraversata dalle sinistre pinne degli squali che ci nuotano dentro. La visuale attraversa il mare avvicinandosi sempre più velocemente ad una figura che si delinea sempre più distintamente nel cielo nero, prendendo la forma di un atollo il cui profilo è conosciuto, temuto e odiato da tutti: l’Isola dei Famosi.



-LETTORE: Oh, no! Non posso andare avanti! (spegne il computer, ma questo si riaccende e due braccia meccaniche lo afferrano e lo costringono sulla sedia)

-COMPUTER: NON-PUOI-RIFIUTARTI-ORMAI-DEVI-LEGGERE-



La telecamera si solleva dall’acqua e inquadra l’isola, di conformazione aspra e rocciosa. Un fulmine ne illumina la cima: un’enorme fortezza nera si staglia nel cielo, ergendosi dalla nuda roccia, e le sue guglie appuntite sono circondate da corvi gracchianti. Un vento tagliente ulula attorno alla roccaforte mentre la telecamera si avvicina ed entra in una finestra illuminata. Si vede un corridoio con delle celle ai suoi lati, dalle quali provengono dei gemiti sommessi. Delle alte figure avvolte in mantelli grigi e laceri con la testa avvolta in un cappuccio nero come la notte veleggiano nel corridoio, e la già debole luce delle torce sui muri quasi si spegne al loro passaggio. Infine la telecamera entra in un’altra stanza, questa completamente buia.



-VOCE NEL BUIO: Ahimè, è questa dunque la mia sorte? Sono condannato a trascorrere qui il resto della mia vita, in questo luogo buio e umido, senza più rivedere la luce del sole! (singhiozza a lungo, poi la sua voce cambia tono, diventando cupa e minacciosa) Ma io non sono qui per un crimine che ho commesso… io sono innocente… è stato LUI… Per colpa SUA sono qui… MALEDETTO! Dovrebbe essere LUI a soffrire in questo cubicolo freddo e umido… ME LA PAGHERAAAA’!

-VOCE DA FUORI: E ALLORA, CI MUOVIAMO?!

-VOCE NEL BUIO: Arrivo, ho finito!



Si sente tirare uno sciacquone, poi la porta si apre. Sirius Black, magro, pallido, barbuto e pure puzzolente esce dal gabinetto, e si trova davanti ad una fila di altri detenuti, che protestano e borbottano.



-RODULPHUS LESTRANGE: Ma quanto ci metti?! Non siamo mica qui ad aspettare te!

-SIRIUS: Scusa, è un po’ che non mi sento bene… (Esce dal bagno, va nel corridoio, torna davanti alla sua cella e prova ad aprirla. Però è chiusa) Porc… GUARDIA!!!



Arriva fluttuando un Dissennatore.



-DISSENNATORE (Che chiameremo SECONDINO): (La sua voce è un lunghissimo sibilo atono dall’oltretomba) Cchheeeee cchhooooossssa ccc’èèèèèèèè??

-SIRIUS: Qualche spiritosone mi ha chiuso la porta mentre ero al bagno! Ora ci vogliono le chiavi per aprirla! Se lo becco…

-SECONDINO SIBILANTE: Ssssssooooono iiiiioh.

-SIRIUS: (Fa un sorrisone a 46 denti, sudando come un beduino col cappotto in una sauna) … LO RINGRAZIO! Mi ero dimenticato del piacere che si prova a trovare chiusa porta della propria cella!

-SECONDINO BASTARDO: Beeeene. Allloooohhra ti faròòòò apprezzzzaaare maggiorrrrmeeeeenteee llla cchosssa. (Apre la porta con un mazzo di chiavi, lo butta dentro e gli sbatte la porta dietro)

-SIRIUS: Ehi! Io sono innocente! Non potete tenermi chiuso qui! Io non ho mai fatto male a una mosca!

-SECONDINO MINACCIOSO: (Apre lo spioncino della porta di ferro, e mostra le sue fauci gialle) Iiiioh ssssì. (Chiude lo spioncino)



Sirius, rimasto solo, si dedica ad una delle attività per lui più ardue, che peraltro non lo soddisfa granchè: pensare.



-SIRIUS: Dunque, vediamo cosa farò cosa farò quando uscirò di qui… Allora: prima di tutto… MI VENDICHERO’ DI COLUI CHE MI HA FATTO ARRESTARE E SBATTERE QUI! Però se lo ammazzo, finisco di nuovo in galera. Potrei ammazzarlo di nascosto. Naah, qualche detective rimpicciolito e ficcanaso mi scoprirebbe. Forse… Potrei trovare un vecchio tesoro nascosto su di un’isola remota, magari con l’ausilio di un vecchio abate moribondo, magari mio vicino di cella che mi aiuti anche a scappare… SI’! Potrebbe funzionare! Ma come faccio a scoprire se il mio vicino è un vecchio abate moribondo? Le pareti sono di solida pietra, le voci non si sentono… (All’improvviso nota il vasetto vuoto dello yogurt che ha avuto per cena, con dentro il cucchiaino) IDEA!



Sirius prende il cucchiaio, lo guarda per qualche secondo, poi inizia a battere sul muro usando l’alfabeto Morse.



-SIRIUS: (Tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic?) (trad: “Scusa, in questa cella c’è per caso un vecchio abate moribondo?”)



Sirius attende qualche secondo. Poi sente un debole ticchettio.

-DEBOLE TICCHETTIO: (Tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic!!!)

-SIRIUS: (Ascolta e traduce) “MA… VAI… A… DARE… VIA… IL…-” Bah, troppo lungo. Se ci fosse stato un vero abate moribondo avrebbe risposto solo “sì”. Proviamo con questo muro…



Dopo qualche tentativo, Sirius inizia a battere anche sulla porta di ferro, chiedendo del vecchio abate. Sente un ticchettio rispondergli dall’altro lato.



-TICCHETTIO: (Deng deng deng deng deng deng deng?)

-SIRIUS: Dice… “E se anche ci fosse?” Ha! L’ho trovato! Gli rispondo subito! (Deng deng deng deng deng deng deng!!) (Trad: Mi potrebbe aiutare ad evadere!!)



La porta si apre. Sirius, inginocchiato davanti alla porta col cucchiaino in mano, guarda in alto. Davanti a lui si erge il Dissennatore, che ringhia sotto il cappuccio. Tiene anche lui in mano un cucchiaino.



-SIRIUS: Eh… ehe… Ehm, ‘giorno! A cosa devo la vostra visita?



Il Dissennatore non risponde. Mette la mano verde putrescente nel lungo abito e ne estrae un rossetto-burro cacao alla fragola. Se lo passa lentamente intorno alle labbra e si lecca i baffi. Poi sorride, con quei simpatici denti da Squalo Nazgul.



-SIRIUS: (Rimane a fissarlo durante la scena. Poi capisce) AAAAAARGH!

-DISSENNATORE: Hisssss! (Gli salta addosso, ma Sirius, pronto, scatta all’indietro e gli tira un calcio in faccia) RRRAAAH!

-SIRIUS: VIAAAA! (Supera il Dissennatore ed esce dalla cella, quindi inizia a correre nel corridoio ridendo) Ah ah ah ah ah ah ah ah! Poveri fessi! Ormai non mi possono prendere! (Arriva alla finestra alla fine del corridoio) E HOP!



Sirius si butta fuori dalla finestra. Si ritrova a cadere lungo il muro della prigione, guardando gli scogli appuntiti di sotto.



-SIRIUS: Forse quest’ultima mossa era un po’ azzardata. (Cade giù con la telecamera che lo riprende dall’alto, come Willy il Coyote.) YAAAAAAAHH- SPLAT!!!

-------------------------------------------------------------------------------------------------------





CAPITOLO 4: ‘U Porceddu Beddu Crassu



La scena si apre su una stradina buia in mezzo a un paesino. L’orologio della torre della chiesetta indica mezzanotte meno 5 (Ma qui non è mai giorno?! n.d.b.m.w.). Comunque, all’improvviso il silenzio viene squarciato da un improvviso rombo di motore che appare all’improvviso, accompagnato da un flash e da un’assordante colonna sonora. Un autobus a 3 piani emerge dalla luce, tira una frenata da svegliare i morti, fa un testacoda e si capotta. Rimane qualche secondo fermo di lato. Poi il motore prende fuoco (avete presente GTA?). Dal veicolo in fiamme escono Harry, Silente e i Vecchi Tebani.



-SILENTE: Borf… (barcolla) urgh… Grazie del passaggio, amici!

-STAN PICCHETTO: (Emerge dal relitto) Di niente, Professor Silente!

-QUELL’ALTRO LI’, IL CONDUCENTE, (NON MI RICORDO COME SI CHIAMA): Grumpf.



Il Nottetempo si rialza da solo, sempre in fiamme, e riparte. Corre contro un edificio e svanisce un attimo prima di toccarlo.



-HARRY: Ma perché non prendemmo la Caminovia, o il teletrasporto?

-SILENTE: Perché non potevamo tirarci dietro il Coro dei Tebani.

-HARRY: Dove siamo?

-SILENTE: In un paesino. (Si guarda attorno) Era tanto tempo che non venivo da queste parti.

-HARRY: Ah. E… Dove siamo?

-SILENTE: Uff… A Quagmire Na Dnepr. E’ un piccolo centro industriale fondato sulla produzione di matrioske.

-HARRY: Qual è il tasso di mortalità della sua popolazione? E qual è il PIL pro capite?

-SILENTE: Harry, queste domande sono ininfluenti…

-HARRY: Come si festeggia la Sagra du Porceddu Beddu Crassu?

-SILENTE: Con un falò qui nella piazza. Ma…

-HARRY: E’ vero che il sindaco non ha finito la 3° elementare? E che la signora Pina ha avuto 5 mariti?

-SILENTE: (Estrae la bacchetta con una velocità sorprendente e gliela punta alla gola) TU FATT’ I CAZZ’ TUUUUI!!!

-HARRY: ……. >Glom!<

-SILENTE: Ooooh! Eccheccacchio! Andiamo! (Si incamminano nella stradina buia, Harry che trotterella dietro a Silente.)

-VECCHIO TEBANO 14: Ma da noi ‘a Sagra du Porceddu Beddu Crassu la fémo con dei giochi di nuoto nel fango dei maiali, e poi festeggiamo con dei calderoni di grasso!

-SILENTE: Interessante! Da noi a Hogwarts facciamo la festa con la Piňata piena di grasso di maiale, ci bendiamo e cerchiamo di romperla. Vince quasi sempre Minerva.

-HARRY: … (Ricordo della bacchetta alla gola --- CANCELLATO ---) Prof! Prof! Perché siamo qui?

-SILENTE: Perché qui vive un mio amico in pensione. Voglio convincerlo a tornare ad insegnare ad Hogwarts.

-HARRY: E perché?

-SILENTE: Perché ci manca un insegnante.

-HARRY: E perché?

-SILENTE: Perché l’ultima era una brutta scema e l’abbiamo eliminata.

-HARRY: E perché?

-SILENTE: Ma perché Voldemort non ha scelto di uccidere i signori Paciok? (arrivano ad un bivio) Eehm… per di qua.

-HARRY: Ha visto prof? Ha visto che hanno licenziato Caramell!

-SILENTE: Eh sì.

-HARRY: Ora c’è Calderoni!

-SILENTE: Già. Suppongo abbia una personalità ed un carattere più forti e adatti alla situazione.

-HARRY: Che cos’è una personalità?

-SILENTE: (Sorride) Una cosa che purtroppo tu non hai, mio caro Harry.

-HARRY: Ma io non ho tante cose!

-SILENTE: Lo so. E’ per questo che al mio fianco sembri tanto deficiente. E ti dirò che la cosa mi piace assai, anche perché tu non capisci gli insulti che ti vengono rivolti. Oh oh oh oh oh oh!

-HARRY: Oooh… e cioè?

-SILENTE: Oh oh oh oh oh oh oh oh oh… (ride soddisfatto)



Harry capì che Silente aveva chiuso la conversazione, ma se ne fregò altamente. (L’uso del passato remoto era necessario per enfatizzare il racconto, n.d.P.S.M.)



-HARRY: Prof? Ho saputo di Sahmantha Gandolfi…

-PROF: Davvero una terribile perdita. Voldemort la pagherà per tutte. Ah Harry, GUARDA QUA! GUARDA QUA! (Gli sventola la mano bruciata davanti al naso)

-HARRY: Che SCHIFO! Prof, che cosa le è successo alla mano?

-SILENTE: Oh, no! Non posso dirtelo! E’ il mio super segreto! Va raccontato solo al campeggio, intorno al fuoco. E solo a persone fidate, capisci, Harry…

-HARRY: Uh-uh. Quindi a me non può?

-SILENTE: Ma ci mancherebbe!

-HARRY: Capisco… Prof, che cosa le è successo alla mano?

-SILENTE: Soffri di arteriosclerosi, Harry?

-HARRY: Sì. Prof, che cosa le è successo alla mano?

-SILENTE: L’ho infilata nel tostapane cercando il toast che si era incastrato dentro, ma si è bloccata per l’anello.

-HARRY: Aaaah… e prof! Prof! Ha visto il volantino del Ministero per la difesa contro i Leccaculo?

-SILENTE: Sì. Ti è sembrato utile, Harry?

-HARRY: Sì.

-SILENTE: Ma non dir cacchiate, va’.

-HARRY: Ma la roba delle domande e delle password è utile...



--------------------------------------------FLASHBACK-----------------------------------------

Harry è a casa da solo di sera, e sta guardando Nightmare Before Christmas in TV. Sta rabbrividendo dalla paura, quando…



-CAMPANELLO: Dling-dlong!

-HARRY: Gasp!



Harry si alza tremando, e va alla porta. Guarda dallo spioncino: ci sono tre uomini incappucciati, uno con una grande ascia bipenne, uno che impugna un fucile a canne mozze e un terzo con un bacchetta magica luminosa.



-HARRY: C-chi è?

-UOMO INCAPPUCCIATO IMBACCHETTATO: Siamo noi!

-HARRY: Noi chi?

-UOMO INCAPPUCCIATO IMBACCHETTATO: I tuoi amici!

-HARRY: Non siete dei Leccaculo, vero?

-LORO 3: NOOOOOOO!!! Ma sei matto?!

-HARRY: Davvero?

-LORO 3: Davvero.

-HARRY: Davvero davvero?

-LORO 3: Davvero davvero.

-HARRY: Davvero davvero davvero?

-LORO 3: MA BASTA!

-HARRY: Ecco, lo sapevo! Siete i cattivoni!

-3 LECCACULO: EBBENE SI’! SIAMO VENUTI PER UCCIDERTI!

-HARRY: Ah, ecco! Lo sapevo, io! Entrate pure! (apre la porta)

----------------------------------------FINE FLASHBACK--------------------------------------



-HARRY: Visto?

-SILENTE: E allora perché per vedere se non ero un cattivone non mi hai chiesto qual è il mio gusto di sorbetto preferito?

-HARRY: Primo perché lo conoscono tutti, secondo perché il volantino dice di non parlare delle informazioni private degli amici in pubblico, perché ci potrebbero spiare. E comunque il giochino delle password mi è risultato utile in altre occasioni.



-------------------------------------ALTRO FLASHBACK-------------------------------------

-PORTA: Toc toc!

-HARRY: Chi è?

-3 VOCI CONCITATE DIETRO LA PORTA: Pissi pissi bao bao…

-HARRY: Chi è?!

-VOCE PROFONDA: A-ahem! Sono il Lupo Mangiafrutta!

-HARRY: Che frutta vuoi?

-VOCE: COCCO!

-HARRY: Noon c’èè!

-VOCE: FRAGOLA!

-HARRY: Noon c’èè!

-VOCE: BANANA!

-HARRY: Noon c’èè!

-VOCE: ANANAS!

-HARRY: Noon c’èè!

-VOCE: MERLUZZO!

-HARRY: Noon c’èè!

-VOCE: Uhm… ah! MACEDONIA!

-HARRY: Opporc…! (Si mette a correre via, mentre la porta viene buttata giù e 3 figure incappucciate invadono la casa inseguendolo)

----------------------------------FINE ALTRO FLASHBACK---------------------------------



-HARRY: Visto?

-SILENTE: Ma in entrambi questi flashback tu sei stato catturato dai Leccaculo!

-HARRY: Sì. E vuole vedere quello di “Stregone Comanda Color”?

-SILENTE: (Ormai piuttosto stufo) No.

-HARRY: Prof! Prof!

-SILENTE: MA BASTA! Cosa c’è?!

-HARRY: Cos’è uno “zombi”?

-SILENTE: Dove l’hai letto?

-HARRY: Sull’opuscolo.

-SILENTE: Non c’era, sull’opuscolo.

-HARRY: E va beene… Li ho visti nella pubblicità di 892-892.

-SILENTE: Allora, Harry: questo è molto importante, quindi memorizzalo bene. “ZOMBI, zom-bi, nom. m. sing/pl, Umanoide mostruoso (non-morto).

Dicasi di zombi un corpo morto rianimato attraverso la necromanzia, arte magica che agisce sui morti, vedi pagg. 145/147. Uno zombi è composto di carne morta, e non possiede anima: è solo un corpo mosso dalla Magia Oscura. Questi automi privi di intelletto obbediscono all’ultimo ordine dato loro da chi li ha evocati senza alcuna paura o esitazione. Sono vulnerabili al fuoco e alla luce, mentre sono immuni agli effetti di cecità, illusione, fame, sonno, ipnosi, freddo e altri effetti riguardanti gli esseri viventi, nonché alle magie mortali.”

-HARRY: Oooooh…

-SILENTE: Quindi, Harry, se vedi uno zombie cosa usi per colpirlo?

-HARRY: Prima di tutto cerco di ipnotizzarlo, poi gli lancio un Incantesimo Congelante e poi una Maledizione Mortale!

-SILENTE: Sigh… Vabbè, Harry, siamo quasi arrivati. Ehi! Guarda!



Davanti a loro c’è una casa con il tetto in fiamme. La porta è esplosa, le finestre sono tutte distrutte, i muri sono coperti di graffiti, le aiuole sono tagliate male e il vialetto ha le pietre dissestate.



-SILENTE: Pensa quando il proprietario tornerà! HA HA!

-HARRY: HA HA HA! Ma qual è l’indirizzo che dobbiamo cercare?

-SILENTE: Via della Ruspa 18, Quagmire Na Dnepr. (Guarda il numero civico della casa in fiamme: 18. Guarda il cartello con il nome della via: Via della Ruspa. Guarda il cartello di fianco a lui: “Ricordatevi che siete a Quagmire Na Dnepr”) OPPORCA PUZZOLA CAPITOLINA, E’ QUI! (Si precipita dentro, seguito dal Coro.)

-HARRY: Mi aspetti, prof!



Harry corre dentro la casa. E’ tutto un macello: La TV è fracassata per terra, gli scaffali della libreria ardono nel camino, il tavolo è distrutto, le sedie hanno tutte le gambe rotte, il parquet è rigato, il frigo è vuoto, il computer è lento, il telefono cordless è staccato dalla sede, gli armadi sono senza ante e i cappotti sono per terra.

Un prezioso vaso Ming inestimabile giace a terra spaccato in mille pezzi, la statua di bronzo di Poseidone Ipocrita è decapitata e deturpata da diverse cacche di piccione, il lampadario è caduto per terra e ha tutte le lampadine fulminate. Ovunque ci sono le impronte del cane, i calzini sono sparsi dappertutto, le cartine delle merendine emergono da sotto il divano, la porta del bagno è aperta, la tazza del water alzata. Una scatoletta di stuzzicadenti si trova sul divano, vuota, e gli stuzzicadenti che conteneva sono tutti per terra, ognuno spezzato in 2. In mezzo alla stanza penzola la donna delle pulizie, che si è impiccata al soffitto.



-SILENTE: Tutto questo è… terribile!

-VECCHIO TEBANO 20: Ciumbia!

-VECCHIO TEBANO 3: Urka!

-VECCHIO TEBANO 15: Minkia!

-VECCHIO TEBANO 18: Mizzega!

-VECCHIO TEBANO 1: Capperi!

-VECCHIO TEBANO 9: Cospetto!

-VECCHIO TEBANO 12: Babài!* *dal greco Babai, espressione di stupore

-GLI ALTRI VECCHI TEBANI: Ma non vale, ci hai rubato la battuta!

-HARRY: Che casino!

-ONOX: Sembra il casino che facciamo io e mia sorella in camera mia!

-GLI ALTRI: Uh?!

-ONOX: Scusate. (sparisce)

-HARRY: (rivolto a Silente) Prof… M-magari… il suo amico è… è scappato…

-SILENTE: No non credo.

-HARRY: Allora è stato rapito?

-SILENTE: No. Ci sarebbero per terra le unghiate lasciate da lui quando lo hanno portato via.

-HARRY: Allora è andato a fare la spesa!

-SILENTE: No. Il supermercato è chiuso.

-HARRY: Allora è andato dallo zio Caloggero!

-SILENTE: Ci è andato ieri.

-HARRY: E’ rimasto a dormire?

-SILENTE: No.

-HARRY: ALLORA E’ MORTO! BWAAAAAAAH! (Cade in ginocchio a piangere. I Vecchi Tebani intonano una nenia funebre.)

-SILENTE: Aspetta… (vede una sedia con dietro accovacciato un uomo grasso come una balena.) HARRY! Guarda là!

-HARRY: Cosa, la sedia con dietro accovacciato un uomo grasso come una balena?

-SILENTE: Sì! Girati un po’ più a destra! Vedi quel tubetto di Pringles? Forse si è nascosto lì dentro!



Harry controlla: non c’è niente. Allora Silente si mette a frugare dappertutto e a tastare le poltrone. Dopo mezz’ora…



-VOCE GRASSA: Che palle! Va bene, sono qui!

-TUTTI: Uh?



L’uomo grasso come una balena si è alzato, ed è ora ben visibile. E’ grasso all’incirca come una balena, ha dei bei baffoni da tricheco, è pelato come Claudio Bisio e ci vuole meno tempo a scavalcarlo che a girarci intorno.



-SILENTE: Lo sapevo che eri qui! Ti ho trovato, Horace!

-HORACE: Sei il solito volpone, Albo! Mi devi ancora 50 sacchi per quella scommessa!

-SILENTE: Oh oh oh oh, che bello rinvangare i vecchi tempi! Ma questa cosa dei 50 sacchi proprio non…

-HORACE: (Serissimo) I miei 50 sacchi, Albo.

-ALBO: Uffaa… (glieli da’)

-HORACE: Albo! Che piacere vederti!

-ALBO: Horace! (si abbracciano)

-HORACE: Come hai fatto a sapere che non mi avevano rapito?

-SILENTE: Hai organizzato tutto molto bene, Horace, ma hai tralasciato un piccolo dettaglio.

-HORACE: E cioè?

-SILENTE: Hai fatto tutto ‘sto casino. Se i Leccaculo fossero davvero venuti…



---------------------------------------PROBABILE SCENA-------------------------------------

-CAMPANELLO: DLING-DLONG!

-HORACE: Sì chi è? (va ad aprire)

-VOCE DA PAZZO FURIOSO: MAVADA VIALCU’!!! (Parte una luce verde)

-HORACE: Arrrgh! (cade a terra)

-----------------------------------FINE PROBABILE SCENA---------------------------------



-SILENTE: … non ci sarebbe neanche un libro per terra.

-HORACE: Arrr, è vero! Allora la prossima volta per far credere di essere morto metterò tutto a posto!

-SILENTE: Bravo. Mettiamo a posto questa confusione?

-HORACE: Ma va’! Questa non è casa mia!

-SILENTE: Ma non possiamo parlare in mezzo a questo casino!

-HORACE: Hai ragione! Andiamo in un’altra casa!



Escono in mezzo alla strada. Camminano fino alla villetta di fronte.



-SILENTE: Qui?

-HORACE: ‘Spetta un attimo… (Raccoglie un mattone e lo scaglia con forza contro la finestra, che si infrange con un sonoro CRASH. Si accende una luce alla finestra.)

-ROCCO, IL FABBRO: (Si affaccia alla finestra) MA PORCA DI QUELLA &%£$$*ç§!!! E’ LA SECONDA VOLTA STANOTTE!!! (Lancia dalla finestra un forno a legna che vola in faccia a Harry)

-HARRY: AAAH! (sviene)

-KATERIHNA, MOGLIE DI ROCCO: Ma caro, noi non abitavamo a Carugate Ovest?

-ROCCO: ZITTA, TU!

-HORACE: (Si gira) MmmmNO. Questa casa è occupata. Proviamo con quella! (Tira un altro mattone spaccando un’altra finestra).

-FINESTRA: …

-HORACE: Niente. Quella casa è libera! Entriamo! (Buttano giù la porta ed entrano trascinando Harry)



Entrati in questa casa, si siedono nel salotto con loro comodo.



-HORACE: Gradite un po’ di whisky? (va a saccheggiare la dispensa)

-SILENTE: Oh, sì grazie. Horace, volevo parlarti del posto di…

-HORACE: NO! Ti ho già detto che non ne voglio sentir parlare!!!

-HARRY: (Si riprende dalla fornata in faccia) Mmpheh…

-HORACE: Oho! OHO! Ma questo è… Ma questo è…

-SILENTE: … Harry Potter. Questo è Harry Potter.

-HORACE: Oh. Io pensavo che fosse Steve di Otto sotto un Tetto.

-SILENTE: Harry, ti presento Sally.

-HARRY: Eeeeh?!

-SILENTE: Oh. Scusa. Harry, ti presento Horace Slughorn. Horace, ti presento Harry. Coro dei Vecchi Tebani, vi presento Horace. Horace, ti presento il Coro dei Vecchi Tebani.

-TUTTI: Piacere!

-HORACE: Vabbè, se pensi che questo basti a farmi cambiare idea, ti sbagli.

-SILENTE: E se c’era Steve?

-HORACE: (Sognante) Con Steve era un’altra cosa…

-SILENTE: Sicuro di non voler tornare ad insegnare?

-HORACE: No, no… sono troppo vecchio ormai!

-SILENTE: Ma io sono più vecchio! (Gli fa una boccaccia) Blblblblblbl…

-HORACE: (Invidioso) Grrr! Ti raggiungerò!

-SILENTE: Contaci. Ma perché tutto quel casino? Non vuoi farti prendere dai Leccaculo?

-HORACE: Ma va’! Quello era per una festa in casa!

-SILENTE: E perché non eri in casa tua? Per non farti rintracciare?

-HORACE: No, per non pagare le bollette. Continuo a cambiare casa.

-SILENTE: Capisco.

-HORACE: Te ne vai?

-SILENTE: Eeehmm… avrei bisogno del bagno.

-HORACE: E’ urgente?

-SILENTE: Un po’.

-HORACE: Ok, ehm… cercalo, non so dov’è.

-SILENTE: Grazie!



Silente se ne va. Harry rimane da solo con i Vecchi Tebani e Slughorn.



-HARRY: …

-HORACE: … Ma lo sai che somigli proprio a tuo padre?

-HARRY: Sì lo so.

-HORACE: .. Ma gli occhi no. Quelli sono di…

-HARRY: Di mia madre. Sì, sapevo già anche questo.

-HORACE: Sì. Però gli zigomi sono di Vitious.

-HARRY: Cosa?!

-HORACE: E… il naso è di Gazza.

-HARRY: “-_- Sempre meglio che di Piton.

-HORACE: Da lui hai preso la simpatia. E le spalle… di chi sono… Ah! SUE! (Indica il Vecchio Tebano 14)

-VECCHIO TEBANO 14: Sì, anche a me pareva…

-HORACE: Mi ricordo molto bene di tua madre, Harry… Intelligente, simpatica, carina…

-VECCHIO TEBANO 14: MOLTO carina.

-HORACE: … Vivace!

-VECCHIO TEBANO 17: Disponibile!

-ROCCO, IL FABBRO: Sveglia!

-SILENTE: Gentile!

-HORACE: Hai già finito?

-SILENTE: No. (Si tira su i pantaloni e corre via)

-HARRY: Come fa a conoscere mia madre?

-CORO DEI VECCHI TEBANI: Ma la conoscono tutti!

-HORACE: Ma io ero il suo insegnante!

-HARRY: Ooooh…

-HORACE: Sarebbe dovuta essere nella mia Casa. Sarebbe stata più adatta a lei.

-HARRY: Di che Casa era il capo?

-HORACE: (Gli vengono gli occhi rossi e la lingua biforcuta, e la faccia gli si riempie di rughe a mo’ di vampiro di Buffy) Di SSSSSSSERRRRPEVERDEEEH!!! Hissssssss!

-HARRY: Che schifo!

-HORACE: Ecco, vedi? La gente giudica i Serpeverde come dei bastardi razzisti serpenti volgari!

-HARRY: Ma io…

-HORACE: Tu, bastardino mezzosangue di sporca razza e famiglia, sei di Grifondoro, vero? Cattivo sangue non mente!

-HARRY: La gente ha ragione.

-HORACE: Però a volte gente proveniente da famiglie di Serpeverde diventa di Grifondoro! Come quel Sirius Black…



Le budella di Harry si buttano dentro una lavatrice attiva dentro ad una betoniera e degli operai fanno rotolare la lavatrice giù da una rupe. Tutto il paesaggio è contenuto in una boccia di vetro che viene sheckerato da una mano gigante.



-HARRY: Sirius era INNOCENTE! VOI NON POTETE CAPIRE!!! BWAAAAAH-

-VECCHIO TEBANO 12: PRESTO! (5 Tebani immobilizzano Harry e uno gli inietta nel braccio un calmante per elefanti)

-HARRY: (Si tranquilla e un rivolo di bava inizia a colargli dalla bocca) Sbaaav…

-HORACE: Cosa stavo dicendo? Ah, sì, tua madre! Era molto brava, anche se era una Mezzosangue…

-HARRY: Una mia amica è una Mezzosangue ed è la più brava del nostro anno!

-HORACE: Vero che a volte succede? E’ strano!

-HARRY: Sì, ma è petulante, noiosa, sottuttoio e dentona!

-HORACE: Ah, ecco! Mi pareva strano! HA HA HA HA!

-HARRY: HA HA HA HA!

-HORACE: E guarda, anche questo era un Mezzosangue! (Gli mostra una foto sul muro)

-HARRY: Chi è?

-HORACE: Oh, era l’allenatore della squadra di Quidditch del Rennia!

-HARRY: “Era”?

-HORACE: E’ morto. Gli è caduta una petroliera addosso mentre si trovava in Mongolia.

-HARRY: Oooh…

-HORACE: Anche questo era famoso… (Indica una foto di Sir Auron che apre in due il Maestro Seymour con un’enorme spada)

-HARRY: E quello? (Indica una foto di Jean-Claude)

-HORACE: Oh, quello… Quanti ricordi… E queste… (Una foto di Mace Windu e una di Denethor che finge di parlare al telefono) Sai, Harry, conosco un sacco di persone importanti…

-HARRY: … E morte.

-HORACE: (Suda) Ehm, sì, ma non significa che…

-HARRY: Il mister è morto, Sir Auron è stato ucciso, Jean-Claude muore ogni settimana, Denethor si è scaraventato e Mace Windu è morto in circostanze sospette la notte in cui fu attaccato il Tempio dei Jedi.

-HORACE: Ehm, in effetti…

-HARRY: E poi, come fa ad avere qui le foto dei suoi amici se questa non è casa sua?

-HORACE: Senti, basta con le domande!

-HARRY: Perché non vuole accettare il posto che le ha offerto Silente?

-HORACE: Perché non gradisco il tasso di mortalità!

-HARRY: Oh, io me ne frego!

-HORACE: Perché sei stupido!

-HARRY: Anche. Ma principalmente perché sono il protagonista. (L’aura di invincibilità che lo circonda brilla per qualche secondo, mentre lui sorride.)

-HORACE: Vediamo… il prof Raptor lo hai bruciato vivo…

-HARRY: Ma c’aveva Voldemort sul cervelletto!

-HORACE: … Il secondo lo avete Smemorizzato…

-HARRY: Era un pirloide! E ci voleva Smemorizzare a noi!

-HORACE: … Il terzo lo avete licenziato…

-HARRY: Era un lupastro!

-HORACE: … Il quarto lo avete fatto baciare dai Dissennatori…

-HARRY: Era un criminale!

-HORACE: … La quinta la avete fatta frecciare dai centauri e poi l’ avete cacciata a mo’ della Signorina Trinciabue di “Matilda sei Mitica”…

-HARRY: … Ecco chi mi ricordava!

-HORACE: E il sesto?! Lo butterete in uno Spremiagrumi Gigante? O lo farete divorare dalla bestiaccia che terrà Hagrid quest’anno? O lo arderete vivo, così per sfizio?

-HARRY: … (Lo guarda serio)

-HORACE: ‘Mbè?

-HARRY: … Eh? Stavo pensando alla Festa du Purceddu Beddu Crassu…

-VECCHI TEBANI 12, 15, 8 E 18: Anch’io! Anch’io! Io pure! E anch’io!

-HORACE: (Suda dai suoi pori ciccioni maialosi) Io a Hogwarts non ci vengo.

-HARRY: Peccato. Perché a Hogwarts ci sono i più sofisticati anti-intrusione per evitare che entrino i Leccaculo…

-HORACE: Davvero?

-HARRY: Certo!



---------------------------------------------INTANTO---------------------------------------------



Appena fuori dal recinto di Hogwarts, un gruppo di Leccaculo è radunato davanti alla palizzata. Il capo, incappucciato, E’ girato di spalle verso il castello e guarda un cartello con su dipinto un Leccaculino stilizzato.



-CARTELLO: IO NON POSSO ENTRARE

-BELLATRIX: (Rivolta al capo) Ehm… capo…

-GINO PINO, UN ALTRO LECCACULO: Capo? Tutto a posto?

-LORD VOLDEMORT: … (Freme di rabbia) Questo rovina i nostri piani… (si volta: il suo volto è contorto dalla rabbia) QUALCUNO DEVE AVER FATTO LA SPIA!!!

----------------------------------------FINE INTANTO------------------------------------------



-HARRY: Sono congegni sicurissimi! Nessun Leccaculo può entrare! Nessuno verrà a ucciderla!

-HORACE: Beh, allora forse…

-SILENTE: (Torna dal bagno) Oh oh oh! Bene Harry, andiamo?

-HORACE: Era ora! Problemi?

-SILENTE: Oh, no, figurati! Stavo facendo il bagno! (Si asciuga i capelli e la folta barba argentea con un asciugamano)

-HORACE: “-_- Ma non era urgente?

-SILENTE: Ero pezzato che non ti dico.

-CORO DEI VECCHI TEBANI: CHI SHCHIFE!

-HARRY: Ma davvero! La pianta di fare così schifo, prof?

-SILENTE: Scusatemi. Harry, Vecchi, andiamo.

-HORACE: A-andate?!

-SILENTE: Sì. Mi spiace che non vuoi unirti alla mia scuola, che ha una così RICCA MENSA e un così BUON SISTEMA DIFENSIVO, che è a IMPATTO ZERO e che quest’anno abbiamo le SPILLETTE “SONO UNO STUDENTE DI HOGWARTS, E TU?”. Peccato… Ci si becca in giro! (Si incammina verso la porta)

-HORACE: Ehm, no, un attimo…



La porta si apre. Wolfgang, il Pescivendolo, è tornato a casa.



-WOLFGANG: CHE COSA SUCCEDE QUI???

-HARRY: Ma sono tutti artigiani muscolosi quelli di questo quartiere?!

-WOLFGANG: Rrrrah! (Prende Harry per la testa con una mano sola e lo lancia fuori dalla prima finestra)

-HARRY: AAARGH!

-SILENTE: Noi possiamo spiegare…



34 secondi dopo, Slughorn, Silente, Harry e i Grandi Vecchi Greci sono ammucchiati in mezzo alla stradina.



-HARRY: (Da sotto il mucchio) Ahia… ahia… ahia…

-SILENTE: Horace: Ci hai seguiti! Allora ti unisci a noi!

-HORACE: No, aspè…

-SILENTE: VERO che accetti??? (gli punta un fucile a canne mozze sul naso)

-HORACE: SI’! ACCETTO! (Suda come Bonolis)

-SILENTE: (Gongola come una ragazzina dei cartoni giapponesi) Giggle giggle! Lo sapevo che avresti accettato! Sei dei nostri!

-HORACE: Ma non vale! Io sono stato costret-

-SILENTE: TROPPO TARDI!!! (Gli ostenta in faccia un contratto di pergamena circondato da fiamme rosse infernali sottoscritto da una firma rosso sangue brillante)

-HARRY: Di chi è il sangue della firma?

-SILENTE: Ma tuo, Harry.

-HARRY: Ah.

-SILENTE: E ora, Harry tesoro, lasciamoci scaraventare dalla calda pioggia del vento d’estate che porta con sè, che poi è…

-HARRY: Dove andiamo ora?

-SILENTE: Alla Catapecchia dei Weasley!





20 minuti dopo, un lampo abbagliante annuncia l’arrivo del Nottetempo alla collina che sovrasta Poveropoli. Il bus va a più o meno 320 km/h, inizia a sobbalzare, si capotta e rotola giù dalla collina. Proprio un attimo prima, l’Allegra Combriccola si butta fuori dal veicolo.



-SILENTE: (Finisce di vomitare e si asciuga) Allora, Harry! Eccoci arrivati!

-HARRY: Oooh…



Davanti a loro c’è la Catapecchia: una struttura a 5 piani con la forma di uno stivale gigante, con finestre che si aprono a caso in punti diversi.



-SILENTE: Prima che tu vada, però, devo scambiare qualche parola con te in privato.

-HARRY: Io ho solo Yu-gi-oh da scambiare…

-SILENTE: Io ho finito l’album. Ma ti devo parlare. Ecco! Lì andrà benone! (indica un mastodontico hangar che potrebbe contenere 3 aerei di fianco a casa Weasley)

-HARRY: Urka! Ma io pensavo che i Weasley fossero poveri!

-SILENTE: Secondo te, perché lo sono? (Schiaccia un pulsante di un telecomando e l’hangar si apre lentamente, la porta decorata in incisioni d’oro che ruota su ingranaggi di mithril. Dentro, l’hangar è vuoto. Loro 2 e i Tebani entrano.)

-SILENTE: Prima di tutto, Harry, devo complimentarmi con te.

-HARRY: Perché?

-SILENTE: Per la storia del Ministero.

-HARRY: Vero che sono un genio a mettere tutti nei casini?

-SILENTE: Intendevo per come hai retto bene dopo la morte di Sirius.

-HARRY: SIRIUS! Bwaaaaaaaaaaaaahh!

-SILENTE: Oh, su, su. Ti ho appena detto che sei stato bravo! Tieni, ecco un cioccolatino.

-HARRY: (Si consola) sniff… yum, grazie!

-SILENTE: Se hai letto i giornali… pardon, se ti sei fatto leggere i giornali in questi giorni, saprai che molte cose sono cambiate in questi tempi!

-HARRY: Gli attacchi degli 892… tutte quelle morti sospette…

-SILENTE: Io parlavo dei saldi alla Standa!

-HARRY: Professore… prima Sahmantha Gandolfi… poi Mace Windu… poi Denethor… il prossimo potrei essere io!

-SILENTE: Se i Mangiamorte ce l’hanno solo con gente inutile, direi proprio di sì.

-HARRY: Ma io venderò cara la pelle! Prima di tutto, allora, metterò su un po’ di pancetta, così poi ci ricavo di più…

-SILENTE: QUESTO è parlare, Harry! Tua madre e tuo padre sarebbero fieri di te! Mi inchinerei al tuo cospetto, se non volessi evitare di coprirti di forfora!

-VECCHI: Chi Shchife!

-HARRY: Ma cos’è che voleva dirmi?

-SILENTE: Harry, quest’anno vorrei che tu prendessi lezioni private da me.

-HARRY: Lezioni… private?

-SILENTE: Sì. Ti spiegherò in seguito. (Riapre la porta dell’hangar ed escono.)

Harry, un’altra cosa…

-HARRY: Sì?

-SILENTE: Il Ministero ha fornito un’altissima rete di protezioni magiche alla Catapecchia per la tua sicurezza. Non sarebbe carino ripagarli uccidendoti.

-HARRY: Oh. Uffa!

-SILENTE: Mancano 10 m alla casa. Ci sai arrivare da solo, vero?

-HARRY: Certo! Per chi mi ha preso, per uno stupido?

-SILENTE: Mmm… Sì. Ci vediamo, Harry! Arrivedorci!

-VECCHI TEBANI: Ciao!

-HARRY: Ciao!



Silente e i Tebani sorpassano il recinto di Casa Weasley, circondato da decine di cartelli “VIETATO L’ACCESSO AI CATTIVONI”, chiamano il Nottetempo e se ne vanno. Harry rimane da solo.



-HARRY. Tsk! Per chi mi ha preso, quello? (Si incammina, diretto dalla parte opposta alla Catapecchia.)
________________________________________________________________________
Ragazzi sempère la solita cosa, se trovate brutte parole ditemelo e modifico Wink

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

¤°·. ONLY V.A.M.P.·°¤
[¤«Jo&Jo CocaMade in Hogwarts™»¤]
†...Ash-Ely-SeL Il Trio Del: PiSsI PiSsI BaO BaO xD...†
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Selenia Slade

Tassorosso - 1° anno
Tassorosso - 1° anno


Tassorosso

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 23
Registrato: 27/08/08 14:40
Messaggi: 570
Selenia Slade is offline 






NULL
MessaggioInviato: Gio Set 18, 22:30:52    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

-HARRY: Ha visto prof? Ha visto che hanno licenziato Caramell!

-SILENTE: Eh sì.

-HARRY: Ora c’è Calderoni!

-SILENTE: Già. Suppongo abbia una personalità ed un carattere più forti e adatti alla situazione.

-HARRY: Che cos’è una personalità?

-SILENTE: (Sorride) Una cosa che purtroppo tu non hai, mio caro Harry.

-HARRY: Ma io non ho tante cose!

-SILENTE: Lo so. E’ per questo che al mio fianco sembri tanto deficiente. E ti dirò che la cosa mi piace assai, anche perché tu non capisci gli insulti che ti vengono rivolti. Oh oh oh oh oh oh!

-HARRY: Oooh… e cioè?

-SILENTE: Oh oh oh oh oh oh oh oh oh… (ride soddisfatto)

-HARRY: Che SCHIFO! Prof, che cosa le è successo alla mano?

-SILENTE: Oh, no! Non posso dirtelo! E’ il mio super segreto! Va raccontato solo al campeggio, intorno al fuoco. E solo a persone fidate, capisci, Harry…

-HARRY: Uh-uh. Quindi a me non può?

-SILENTE: Ma ci mancherebbe!

-HARRY: Capisco… Prof, che cosa le è successo alla mano?

-SILENTE: Soffri di arteriosclerosi, Harry?

-HARRY: Sì. Prof, che cosa le è successo alla mano?

-SILENTE: L’ho infilata nel tostapane cercando il toast che si era incastrato dentro, ma si è bloccata per l’anello.

Harry è ebeteeeeeeeeeee hahahahaha xDDD stupendo xD

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

¤°·. ONLY V.A.M.P.·°¤
†...Ash-Ely-SeL Il Trio Del: PiSsI PiSsI BaO BaO xD...†
*¤Quando puoi vivere per sempre, per cosa vivi davvero?¤*
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Elize Krämer

Prefetto di Corvonero - 1° anno
Prefetto di Corvonero - 1° anno


.Prefetti.

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 23
Registrato: 26/08/08 22:41
Messaggi: 1593
Elize Krämer is offline 






germany
MessaggioInviato: Gio Set 18, 22:34:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ahahahah, è vero, gli danno troppo dello scemo ahahah Mr. Green
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

[¤«Jo&Jo CocaMade in Hogwarts™»¤]
†...Ash-Ely-SeL Il Trio Del: PiSsI PiSsI BaO BaO xD...†
Holly&Elly S2&S1!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Aleera Van Der Hooser

Serpeverde - 1° anno
Serpeverde - 1° anno


Serpeverde

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 23
Registrato: 26/08/08 21:23
Messaggi: 1547
Aleera Van Der Hooser is offline 



Sito web: http://queenofvampire....


uk
MessaggioInviato: Gio Set 18, 23:14:33    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

PoveLo il mio HeLLy ç__________ç
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Il male è un fiume che scorre attraverso il tempo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Holly Williams

Prefetto di Serpeverde - 1° anno
Prefetto di Serpeverde - 1° anno


.Prefetti.

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 22
Registrato: 27/08/08 14:31
Messaggi: 1165
Holly Williams is offline 


Impiego: Studentessa contro la propria volontà ^^"
Sito web: http://ladymalfoytheda...


uk
MessaggioInviato: Ven Set 19, 13:21:04    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bahah troppo forte xDxD mi piace Silente sadico, sembra tipo Mandy di Billy&Mandy Mr. Green
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


The PiccoloBatuffoloDiCattiveria!**
Holly&Elly S2&S1!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Ashley Chase

Prefetto di Tassorosso - 1° anno
Prefetto di Tassorosso - 1° anno


.Prefetti.

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 23
Registrato: 26/08/08 23:58
Messaggi: 2196
Ashley Chase is offline 






NULL
MessaggioInviato: Ven Set 19, 16:46:50    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Nuovooooo
_____________________
CAPITOLO 5: Un Eccesso di Bava





-HARRY: Nel mezzo del cammin di nostra vita

mi ritrovai per una selva oscura,

che la retta via era smarrita.

Ahi quale a dir qual’era è cosa dura

esta selva selvaggia, ed aspra, e forte

che nel pensier rinnova la paura!

Tanto è amara che poco è più morte;

ma per trattar del ben ch’i’ vi trovai,

dirò de le altre cose ch’i’ v’ho scorte.

Io non so ben ridir com’i’ v’intrai,

tant’era pien di sonno a quel punto

che la verace via abbandonai…



Harry sta vagando nella foresta vicino alla Catapecchia, poiché si è perduto cercando la casetta medesima. Continua a recitare poesie per farsi conforto.



-HARRY: Ma basta col Petrarca! Sentiamo una poesia del Michelangelo… uh… ecco! “La vispa Teresa avea fra l’erbetta…” (Sbatte la testa contro un albero) Ahi! Ma io ci sono già stato, qui!



Zoom sulla parte superiore della testa di Harry.



-CERVELLO DI HARRY: Questo è un pioppo, stupido! Quello là era un frassino! E ci avevi pure fatto una X sulla corteccia per riconoscerlo!

-HARRY: Ehi, tu fatti gli affaracci tuoi! Ma allora… questa foresta è magica… Gli alberi possono cambiare specie e rinnovare la loro corteccia! Dunque non potrò mai più tornare a casa mia!

-CERVELLO DI HARRY: “Mia”?

-HARRY: Ma come faccio a tornare indietro? Come posso salvarmi dalle tenebre etterne*? (*citazione dantesca) Forse… IDEA! PAADRRINOOO! PAADRRINOOOO!



Una luce celestiale illumina Harry, Poi viene giù del fumo nero davanti a lui, e una figura scura piomba dall’alto con un grido. Harry riconosce subito l’essenza di cane puzzolente bagnato che identifica il suo fatino padrino.



-SIRIUS BLACK: (Si rialza. E’ ancora coperto dei rifiuti celestiali in cui stava rovistando) Che bello! Il mio primo incarico da fatino! Qual è il tuo travaglio, mio giovane… TU!!!

-HARRY: (Gli occhi gli si riempiono di lagrimoni (** vedi asterisco sopra)) S-S-SIRIUUUS!!!

-SIRIUS: AAAARGH!!! TUTTO MA NON QUESTO! GIA’ IN QUELL’ALTRA FF! DI NUOVO NO!!!

-HARRY: Oh, Siriussino! (Lo abbraccia)

-SIRIUS: Onox pagherà per questo…

-HARRY: Sei tornato! Ma tu non eri… non eri…? BWAAAAAAAAAAAAAAH!!!

-SIRIUS: VAI VIA! MI HAI FATTO MORIRE DA CRETINO!!!

-HARRY: Sì, Sirius! Anch’io ti voglio bene!

-SIRIUS: Io me ne vado!



Con un angelico PUF! compare Beatrice, in piedi su una nuvoletta, con un’aria abbastanza minacciosa.



-SIRIUS: TU! Mi avevi detto che dovevo proteggere un gentil mortale, non un cretinoide!

-BEATRICE: Ormai hai accettato, e lo devi aiutare.

-SIRIUS: E IO MI RIFIUTO!!!

-BEATRICE: (Puntandogli contro un bazooka) NON ti conviene.

-SIRIUS: Oh. Quindi devo aiutarlo?!

-BEATRICE: Direi. (scompare)

-SIRIUS: Tanto gentile e tanto onesta PARE… ebbene, mio giovine protetto, che turba il tuo andare?

-HARRY: Non trovo più la via per lasciare questo bosco! Voglio dormire sotto un tetto confortevole, sono 5 capitoli che è notte!

-SIRIUS: Uhm… DING! (Gli si accende una lampadina in testa) Eh eh eh… No, a Beatrice non piacerebbe. (La lampadina si fulmina). Forse… DING! (Gli si accende di nuovo la lampadina) Ma certo, Harry! Allegro! Questo è un periodo d’oro per te! La costellazione di Orione è infatti disposta in circolo perfetto con Gemelli, Vergine, Pegasus e Dragone. Inoltre il buco dell’ozono permette agli influssi benefici di Venere di piovere più direttamente su di te, mentre l’inquinamento frena la sfiga proveniente da Giove. Poi, per lo sciopero dei ferrofilotramvieri, ora che arrivano gli influssi di Marte… Hai voglia!

-HARRY: Ma Padrino, che figata! Allora è tutto a pos- >SDENG!< (Gli è caduta un’incudine in testa)

-SIRIUS: Oops! (Guarda la mappa del cielo) Ah no, quello era per i nati dal 32 luglio al 30 luglio dell’anno dopo. Comunque, gioisci, sacco di foruncoli, poiché la strada che devi imboccare per arrivare ad un tetto solido (Non quello dei Weasley, quindi) è quella! (Indica un sentiero pieno di ossa animali e non)

-HARRY: (Si rialza tutto rotto) M-ma che bello, padrino! Ci vado subito! (Si avvia barcollando per la stradina)

-SIRIUS: Eh eh eh… (svanisce)



---------------------------------STACCO PUBBLICITARIO----------------------------------

Sullo schermo compare la nonna di Neville in cucina.

-NONNA PACIOCK: Ecco qua! La pasta frescha all’ovo dei Quattro Salti in Barella è pronta! Neeeeeville!

-NEVILLE: Arrivo, nonnina!

-NONNA PACIOCK: (Assaggia le tagliatelle) Bone! Home quelle he faccio io! Inizia a papparsele.

-NEVILLE: E per me?!

-NONNA PACIOCK: Mmmunch munch munch gnam gnam gnam gnam slurp slurp BUUUUUUURRRRRRRPPPPPPPP!!!!!!!!!!(ancora una volta citazione dantesca.)

-NEVILLE: (Schifato) Bleah! E per me?! Ne voglio anch’io! Nonna! (La tira per l’abito)

-NONNA PACIOK: VAI VIA! (tira fuori la bacchetta) EXPELLIARMUS! (Parte un raggio rosso dalla bacchetta che becca in pieno il nipotino)

-NIPOTINO: Aaaaaah! (vola fuori dalla finestra)

-NONNA PACIOK: QUATTRO SALTI IN BARELLA! Affrettatavi! E’ un’edizione limitata!

-----------------------------FINE STACCO PUBBLICITARIO-------------------------------



Harry è arrivato davanti ad una capanna di legno.



-HARRY: Oooooh… qui potrò passare la notte! (bussa)

-PORTA: …

-HARRY: Hmm… non c’è nessuno.

-VOCE: Scusa, mi fai passare?

-HARRY: Uh? (si gira: davanti a lui c’è una bambina con dei riccioli biondo oro in testa)

-BIMBA: Scusa, devo entrare!

-HARRY: FILA VIA!!!

-BIMBA: Bwaaaaaaaah!!! (corre via piangendo)

-HARRY: Vediamo… per aprire le porte… era… CRUCIO! (La porta si contorce dal dolore, ma non si apre). Uhm… RIDDICULUS! (Addosso alla porta appaiono i vestiti di Piton, ma quella non si apre) No… forse… MAVADA VIALCU’!

-PORTA: AAAARRGH! (Cade all’indietro, morta)

-HARRY: Oohh! Era ora!



Harry entra esitante, dopo aver lanciato due Maledizioni Birichine per aprire una porta. Si ritrova nel salotto di una tipica casa di campagna. Entra in cucina: sul tavolo ci sono 3 piatti di porridge: uno grande, uno medio e uno piccolo, ancora fumanti. A Harry sovviene che è dalle 5 che non fa la pappa e il ruttino.



-HARRY: 3 piatti di porridge bello fumante! (Onox ha avuto un conato di vomito a scrivere ciò) Ne assaggerò un po’ da ciascuno di essi!



Harry si scola tutti e tre i piatti di porridge, poi si stravacca sul divano.



-HARRY: Oooh! Sono bello pieno! Che buoni che erano quei porridge! Soprattutto l’ultimo, quello grosso, era molto… molto… (Immagine del piatto medesimo circondato da mosche che emena olezzo, mentre trabocca da tutte le parti) …GROSSO. Ci vorrebbe un bel pisolino… Vediamo se ci sono dei letti!



Il nostro protagonista si reca in camera da letto. Ci sono 3 letti, uno grande, uno medio, e uno piccolo.



-HARRY: Uhm… dormirò un po’ su quello grande, poi su quello medio… etc. etc.



Dopo un’ora, arrivano sulla soglia di casa 3 orsi: papà orso, sua moglie, e il bambino orsacchiotto.



-PAPA’ ORSO: Ehi! Qualcuno è entrato qui! (Va in cucina e vede il piatto grande completamente vuoto) E HA MANGIATO LA MIA CENA!

-FIGLIO ORSO: (Arriva davanti alla ciotola media vuota) Anche la mia!

-MAMMA ORSA: (Vede il piatto piccolo vuoto) E pure la mia!

-PAPA’ ORSO: Ma scusa, cara, la ciotola media non dovrebbe essere la tua?

-MAMMA ORSA: Ma IO sono a dieta, caro, come dovresti essere anche TU! (Gli mette un dito sulla pancia enorme). Tra un po’ la tua pancia avrà bisogno di una sua casella postale tutta per lei!

-PAPA’ ORSO: Umpf! Avere la pancia piena indica star bene!

-MAMMA ORSA: Allora tu scoppi di salute!

-VOCE MISTERIOSA DALLA CAMERA DA LETTO: Rooon-fiiiii! Rooon-fiiiii!

-PAPA’ ORSO: C’è qualcuno là sopra!

-JUNIOR: Oddio! Sarà un mostro? Io ho sentito che vivono gli orsi, in questa foresta!

-PAPA’ ORSO: (alla moglie) Un giorno o l’altro dovrai spiegare a tuo figlio un paio di cose.

-MAMMA ORSA: Guarda che è pure figlio tuo!



Lentamente, gli orsi salgono al piano di sopra. I 3 letti sono tutti sfatti, e sotto le coperte del letto più grande c’è qualcuno che russa.



-MAMMA ORSA: Qualcuno ha dormito nel mio letto!

-JUNIOR: Qualcuno ha dormito anche nel mio letto!

-PAPA’ ORSO: QUALCUNO HA DORMITO NEL MIO LETTO, ED E’ ANCORA LI’!!! RRRRWAAAAAHRRR! (Tira una zampata alla figura sotto le coperte, spaccando tutto il letto. Ma rimane stupito: sotto le coperte c’erano 2 cuscini e un registratore.)

-REGISTRATORE: Crrr- crrr- Rooon- fiii! Crrr-

-PAPA’ ORSO: Ma cosa…

-VOCE MISTERIOSA: Cercavate me?



Gli orsi si girano. Harry è in piedi, vestito da ninja, e brandisce due pugnali avvelenati. Ha il volto coperto.



-HARRY: Perché siete venuti qui, in casa mia? Chi vi ha mandati? Toshiro Umezawa, vero? Da quanto tempo non ci vediamo… Vecchio stupido, non ha ancora capito che non può farmi fuori…

-ORSI: GUARDA CHE SEI TU CHE SEI IN CASA NOSTRA, IDIOTA!!!

-HARRY: Ops. E’ vero. (butta via i pugnali e la veste da ninja, rimanendo solo in canottiera e perizoma leopardato) Amici come prima?

-ORSI: Grrrrrrr…







Mezz’ora dopo, a casa dei Weasley…



-CAMPANELLO: DLING-DLONG!

-SIGNORA WEASLEY: Arrivo!

-CAMPANELLO: DLINDLONDLINDLONDLINDLONG!!!

-SIGNORA WEASLEY: E arrivo, che cacchio!



Molly Weasley, una signora bassa, grassa e con i capelli rossi, apre la porta cigolante della Catapecchia dei Weasley. Si trova davanti tre grossi orsi dall’aria molto scocciata. Il più grande tiene una mano sulla spalla di Harry, che non indossa niente a parte canottiera e mutande, e che guarda vergognoso per terra.



-MOLLY: ---

-PAPA’ ORSO: (Spinge avanti Harry) QUESTO dev’essere suo.

-MOLLY: … Grazie… in effetti sì… Ma io pensavo… che voi orsi…

-PAPA’ ORSO: Che sbranassimo la gente? Sì. Ma questo è così idiota e rompiballe che ci sarebbe stato sullo stomaco. Noi andiamo, arrivederci.

-MOLLY: B-buonanotte… Ehm… Gradite un tè?

-ORSI: No, grazie. Arrivederci!



Harry entra. Molly chiude la porta dietro di lui. Harry fa qualche passo nell’atrio povero di casa Weasley. Sente che il pavimento è stranamente appiccicoso.



-SCARPE: Appìccic! Appìccic!

-MOLLY: Come mai sei già qui, Harry? Silente ci aveva detto che sareste venuti domattina!

-HARRY: Mi sa che a Silente piace svegliare la gente nel cuore della notte. Uh? (Vede una tizia con la testa sul tavolo e una bottiglia di whisky stretta in una mano.)

-MOLLY: Uffa, si è addormentata di nuovo… SVEGLIA, NINFADORA!

-TONKS: Uuuuhmm??? (Tira su la testa: è ubriaca fradicia. Ha dei capelli color malaticcio-Lupin e due occhiaie da far sembrare Anakin bello riposato.)

-MOLLY: Guarda chi c’è?

-TONKS: >Hips!< Chi >HIC!< Chi sc’èè?



Visuale dagli occhi di Tonks: tutta la stanza è sfuocata, e ci sono quattro figure strane. Lentamente, 2 figure si delineano come due identiche Mrs Weasley e altre due come 2 ragazzi occhialuti. Le figure poi si focalizzano meglio e Tonks sussulta riconoscendo le figure occhialute.



-TONKS: (Si rizza dritta sulla sedia) Ulp! STEVE!

-MOLLY: No, Ninfadora, questo è Harry.

-TONKS: Oh. (Si accascia di nuovo sul tavolo)

-HARRY: Che cos’ha?

-MOLLY: Abbiamo fatto una gara di bevuta per ingannare il tempo.

-HARRY: E come mai lei non è sbronza?

-MOLLY: Io ho bevuto acqua.

-HARRY: Ma così è troppo facile!

-MOLLY: Non direi. (Si massaggia la pancia gonfissima che emette dei sonori Glub e Blob)

-HARRY: (Guarda la pancia) Ah, quello non è l’ottavo?

-MOLLY: Ma no! … (sospira) Guardati, Harry! Sei uguale a Ron!

-HARRY: … Ma io avevo preso la Pozione Polisucco per essere uguale a Silvester Stallone!

-MOLLY: TU?! Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah!!! Il solito burlone… Ma io dicevo, guardati come sei magro! Perché voi giovani non mangiate?

-HARRY: Signora Weasley… Si tolga le Lenti a Contatto Dimagrenti.

-MOLLY: Uh? (se le toglie) Ops, è vero! Mi dimentico sempre di togliermele dopo essermi guardata allo specchio! Comunque, vuoi qualcosa da mangiare?

-HARRY: Massì, dopo 3 porridge qualcosina ci sta. Cosa c’è di buono?

-MOLLY: Un topo morto bello caldo!

-HARRY: No, grazie…

-MOLLY: Su, non fare complimenti! Aspetta che lo cerco… (si china per terra e si mette a frugare nei buchi nel muro) Uhm… ci vorrebbe quel gatto… GRATTACHEEEECCAAA!



Arriva miagolando il gatto di Hermione.



-MOLLY: Vedi di trovarmi qualcosa!

-GRATTACHECCA: GGROOOWWRR! (ruggisce)

-HARRY: Allora c’è qui anche Hermione?

-MOLLY: Sì! E’ arrivata l’altra sera! Oh, ecco qui! (Tira fuori un criceto bianco e arancione e lo butta nel microonde) Aspetta cinque minuti ed è pronto!

-HARRY: No, no, grazie, sono davvero sazio!

-MOLLY: Dai, Harry! Ormai ho già tirato fuori la sputacchiera per condirlo!

-HARRY: No, davvero, sono--

-MOLLY: (Tira fuori la bacchetta) STATTE BUONO! (Il sedere di Harry si inchioda alla sedia)

-HARRY: Argh! Non riesco ad alzarmi!

-MOLLY: Lo vedi che sei denutrito?

-HARRY: Sigh…

-MOLLY: Allora, sei andato con Albus da Slughorn?

-HARRY: Sì. Lo abbiamo convinto a tornare ad insegnare.

-MOLLY: Sai che Slughorn ha insegnato anche a me e ad Arthur? Come ti è sembrato?

-HARRY: Grasso.

-MOLLY: Sì, anch’io ho avuto quest’impressione… Sai, ad Arthur il professor Slughorn non piaceva perché faceva favoritismi solo per i vincenti, ricchi, fighi e famosi!

-HARRY: Ma io gli sto simpatico!

-MOLLY: L’eccezione che conferma la regola.

-HARRY: E anche mia mamma gli stava simpatica!

-MOLLY: Tua madre stava simpatica a TUTTI, Harry.

-HARRY: Giusto.

-MOLLY: Ah, a proposito… ARTHUR E’ STATO PROMOSSO!!!

-HARRY: Davvero? Che bella notizia! Ora può andare al quinto anno ad Hogwarts… Dopo tutti questi anni che viene bocciato…

-MOLLY: No, no… E’ stato bocciato ancora a scuola… ma è stato promosso sul lavoro!!!

-HARRY: Wow! Ora non fa più lo Squadratore di Buchi per Ciambelle?

-MOLLY: Già! Ora fa lo Schiacciatore di Noci con i Polsi!

-HARRY: Oooh…

-MOLLY: (Annuisce) E’ un lavoro molto importante, sai. E il nome è riduttivo, perché d’inverno deve anche sbucciare le caldarroste. Ed è anche pericoloso! Metti che dentro una noce o una castagna c’è un verme!!

-HARRY: E poi le caldarroste scottano.

-MOLLY: Non farmici pensare, non farmici pensare! A quest’ora dovrebbe già essere a casa… Speriamo non gli sia successo niente…



Harry guarda l’orologio che sta in cucina, con 9 lancette, ognuna con su il nome di un Weasley, e indicanti, al posto delle ore, i nomi di luoghi o situazioni in cui si trova il rispettivo Weasley: Casa, Squola, Lavoro, Priggione, Ospedale, Nei Casini, In Pericolo di Vita, Si Stava Meglio Quando Si Stava Peggio, e Son Cazzi Amari. Tutte le lancette sono puntate su quest’ultima espressione.



-MRS WEASLEY: Uh?! Prima erano tutte su “Casa” o “Lavoro”!

-HARRY: Prima quando?

-MOLLY: Prima che arrivassi tu-- Oh, scusa tesoro, dimenticavo l’alone di sfiga che ti circonda!

-HARRY: Si figuri!

-CAMPANELLO: Dling-Dlong!

-MOLLY: (Si blocca spaventata, poi va a vedere chi è esitando) Ch-Chi è?



Si sente un colpo secco. Un’asse della porta viene sfasciata da un’accetta, e compare nel buco la faccia di Jack Nicholson (Quello di Shining), in una smorfia di folle sadismo.



-JACK: AHAHAHAH! TESOROOO… SONO A CASAA!!! (Si lecca i baffi)

-MRS WEASLEY: AAAAAAAAAAAAAAAAH!!!

-JACK: (Torna serio) Ma… tu non sei mia moglie!

-MRS WEASLEY: Ehm… no, non mi pare…

-JACK: Ma questo non è un hotel?

-MRS WEASLEY: No. Mi spiace. Deve seguire la strada qui fuori, poi all’incrocio svoltare a destra e seguire quella strada. Al bivio con il Minnesota giri a sinistra.

-JACK: Ah, grazie. (Se ne va)

-MRS WEASLEY: Tsk! Ma guarda un po’ te…

-CAMPANELLO: Dling-Dlong!

-MRS WEASLEY: ADESSO BASTA! Chi è che… (vede attraverso il buco suo marito, Arthur Weasley) CIAO, CARO! Ti apro subito…

-ARTHUR: No! Non devi aprirmi subito! E se fossi un Piantagrane?

-MOLLY: Si chiamano Leccaculo, tesoro.

-ARTHUR: Sì, vabbè, e se lo fossi?

-MOLLY: Non mi impediresti di aprirti.

-ARTHUR: Molly! Sei lenta, non sei rock! La domanda! Mi devi fare la domanda per vedere se sono davvero io.

-MOLLY: Uffa… “Che stai facendo?”

-ARTHUR: “Lavoro.”

-MOLLY: OK, ora ti apro…

-ARTHUR: No! Devi farmi TUTTE le domande!

-MOLLY: E va bene! “Qual è il tuo aspetto?”

-ARTHUR: : “Meno sereno di un tempo…

…Ma non per questo stanco.”

-MOLLY: “A cosa pensi?”

-ARTHUR “Al deserto.”

-MOLLY: “Qual è il tuo impegno?”

-ARTHUR: “Immenso.”

-MOLLY: “Ed il tuo tempo?”

-ARTHUR: “Denso”

-MOLLY: “Che dise il cielo?”

-ARTHUR: “Tuona.”

-MOLLY: “E la chitarra?”

-ARTHUR: “SUOOONA!!!”



Parte una schitarrata e il signor Weasley si mette a cantare Tanto Tanto Tanto.

Dopo 10 minuti…



-ARTHUR: (Si asciuga il sudore) Ok… ora ti faccio la mia domanda.

-MOLLY: No! Dai, no!!!

-ARTHUR: Quando siamo in privato mi chiami “Orsacchiotto”, “Tenerone”, “Bisteccone” o “Umpa-Lumpa?”

-MOLLY: (Diventa viola e mormora appena) “bisteccone”

-ARTHUR: Ok, puoi aprire.



Mrs Weasley apre. Arthur entra e si ritrova davanti a Harry che lo guarda sorridente.



-HARRY: BISTECCONE! BISTECCONE! BISTECCONE! BISTECCONE!

-ARTHUR: Ciao, Harry! Come va?

-MOLLY: Caro! Come mai sei così in ritardo?

-ARTHUR: Ho avuto dei problemi sul lavoro…

-MOLLY: Oh caro! Cos’è successo?

-ARTHUR: Ho litigato con uno scoiattolo. Lui è tornato con degli amici per fare una spedizione punitiva e mi hanno preso a sprangate l’auto!

-MOLLY: Oh, Santa Brigida!

-ARTHUR: Oh, non ti preoccupare! Ne ruberò un’altra!

-FORNO A MICROONDE: PING!

-MOLLY: (Sente l’odore di Hamtaro bruciato) Oh! E’ pronto! Scusa, Harry, posso dare il criceto ad Arthur? Avrà fame, poverino…

-HARRY: Non c’è problema!

-MOLLY: Guarda che gentile! Domani mattina te ne preparo due!

-HARRY: Urgh…

-ARTHUR: L’hai condito con gli sputi della nostra Sputacchiera d’epoca! Sei un tesoro!

-HARRY: Io vado a letto!

-MOLLY: Sì, sistemati pure in camera dei gemelli!

-HARRY: Ok…

-MOLLY: E quando sali le scale, non pestare i gradini, che sono pieni di tarli e può crollare tutto da un momento all’altro.

-HARRY: Ok… (sale le scale tenendosi con le mani su una parete e tenendo i piedi sull’altra)





La mattina dopo…





-VOCE MISTERIOSA: Oh, Hermione, oh! Scherzone?
-ALTRA VOCE, FEMMINILE, MA SEMPRE MISTERIOSA: No, dai, Ron!!

-PRIMA VOCE MISTERIOSA: Dai dai, scherzone! Pensa che faccia fa quando si sveglia! Scherzone?

-HERMIONE: No, su, scherzone no!

-RON: E invece sì, Scherzone.

-HARRY: Uuuhrmmph?



Harry apre gli occhi: dato che però è ciecato, vede solo due ombre indistinte. Inforca gli occhiali. E’ sdraiato nel letto di Fred (o George, tanto è uguale). Il suo caro amico, Ron Weasley, un tizio alto, lenticchioso, coi capelli rossi e piuttosto puzzolente vestito con abiti rubati dal Mercatone dell’Onestà, è davanti a lui. A fianco del letto c’è Hermione Granger, una ragazza abbronzata con i capelli rosso-castani mossi e con la maglietta “SCHIFOSA SECCHIONA”. Ron tiene un ginocchio sulla sua pancia, un paletto di legno in una mano e un grosso martello nell’altra. Tiene il paletto di legno puntato sul petto di Harry e il martello pronto a colpire il paletto.



-RON: SCHERZONE!!!

-HARRY: AAAAAAAH! COSA VUOI FARE IDIOTA?

-HERMIONE: (Scuote la testa) Ron voleva farti uno scherzo e far finta di piantarti un paletto di legno nel cuore.

-HARRY: Urgh… Bravo, bravo, mi hai spaventato. Ora puoi smetterla.

-RON: NO! Lo scherzone arriva adesso! AHAHAHAHAHAH! (Abbassa il maglio, ma i riflessi di Harry, più veloci di quelli di qualsiasi mortale, lo fanno reagire prima che la punta mortale lo infilzi permettendogli di lanciare una magia per difendersi.)

-HARRY: AHLOMORA!!!



Il paletto di legno colpisce il petto di Harry, ma si infrange contro gli erculei muscoli ambrati, scolpiti e d’acciaio. Mille schegge volano ovunque, mentre Harry ansima indenne.



-HARRY: Anf… anf… indènn… indènn…

-RON: Visto che non ti sei fatto niente? Era un scherso!

-HARRY: MA SE NON ERO IL PROTAGONISTA ERO GIA’ BELLO STECCHITO!

-RON: Pof! Tanto ti rimane tanta di quell’invincibilità…

-HARRY: Mica tanto!

-HERMIONE: Perché?

-HARRY: Ehm… L’ho usata quasi tutta!



-------------------------------------------FLASHBACK------------------------------------------

C’è Harry sulla sporgenza delle Cascate del Niagara. Dietro c’è una piccola folla di bimbi estasiati.



-BIMBI: AN-CO-RA! AN-CO-RA! AN-CO-RA!

-HARRY: E va bene! Ma solo questa volta, ok?

-BIMBI: YYYYEEEEEEH!!!



Harry si butta urlando e si spiaccica sui massi affilati come rasoi.



-HARRY: AAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHH >SPLAT!!!<

-BIMBI: YUPPIIII!!!



Harry ricompare come per magia sano e salvo sulla sporgenza.



-HARRY: Ok… ora basta, però.

-BIMBI: NOOOO! AN-CO-RA! AN-CO-RA! AN-CO-RA!

-HARRY: Va beeeneee…

---------------------------------------FINE FLASHBACK---------------------------------------



-HERMIONE: MA SEI SCEMO?!

-RON: Eddài, Hermione! Anch’io uso un po’ della mia invulnerabilità da coprotagonista per fare cose simili… ma poco. Il resto me la consumano Fred e George.

-HERMIONE: Sigh…

-RON: Allora, Harry! Com’è andata?



Parte la musica di Summer Loving di Grease.



-HARRY: (canta) Sammer Laving, hed mi e bleest…

-RON: Ma chi se ne frega di quest’estate, Harry! Io dicevo com’è andata con Silente!

-HARRY: (Contrariato per il fatto di non poter raccontare la sua storia d’amore con il distributore di Coca-Cola) …Oh. Beh… Ci ha portati da Horace Slughorn.

-HERMIONE: “Ci”?

-HARRY: Sì! C’era anche un gruppo di vecchi Greci che mi cantavano!

-HERMIONE: (Si scambiano sguardi carichi di significati) Ehm… sì, certo, Harry… Stai tranquillo… (Lo accarezza) Passerà, vedrai…

-RON: Harry, dovresti smettere di sniffare bicarbonato!

-HARRY: C’ERANO SUL SERIO!

-HERMIONE: E sull’Adda. Ma, dicci, e dopo che tu, Silente e i tuoi… “Amici vecchi Greci che ti cantano”… siete andati da Slughorn?

-HARRY: Era uno GRASSISSIMO! Grandegrandegrande! (Allarga le braccia per rendere meglio l’idea) E ha detto… “HO HO HO… Quanti bei regali ho qui per il mio Harry…”

-HERMIONE: Quello è Babbo Natale, Harry.

-HARRY: Uhm… già. Però anche questo è grande, e non voleva venire, ma Silente gli ha puntato il fucile e lo ha costretto a firmare col mio sangue! E poi i Vecchi hanno cantato…

-RON: ‘Sti vecchi Greci non esistono, Potter!

-HERMIONE: Sssst! RON! (sottovoce) Dobbiamo cercare di capire la sua situazione, sai, ha avuto dei problemi… il manicomio non l’ha voluto…

-RON: E per questo che è venuto ad Hogwarts?

-HERMIONE: Uh-uh!

-RON: Capisco… allora…

-HERMIONE: Dobbiamo cercare di essere comprensivi…

-HARRY: Cos’avete da bisbigliare?

-HERMIONE: Niente, niente…

-HARRY: Dicevo, i Vecchi cantavano…

-RON E HERMIONE: MA PIANTALA DI DIRE CAZZATE!!!

-HARRY: ---



In quel momento, la porta si apre. Appare la sorella di Ron, Ginny. Indossa una minigonna, delle calze a rete, dei polsini borchiati e una maglietta attillata e mezza strappata. Sta parlando al cellulare, e intanto mastica una cicca.



-GINNY: Sì, sì, ank’io tvttbb… Allora c vediamo 1 d qst gg… (Nota Harry) Yo, HP!

-HARRY: Eh? Chi è HP?

-HERMIONE: Temo sia tu.

-RON: Sei diventato una fotocopiatrice, Harry?

-HARRY: M-ma… io… non lo so…

-GINNY: (Rivolta al telefono) Ma no, non stv chattando cn te! E’ 1 amico d mio brother. Ma sì, è 1 sfigato ke i miei ospitano a cs…

- HARRY: Ma io non capisco cosa sta dicendo… Come si legge “stv”?

-GINNY: Ma davvero qll scema t ha dtt cs?! Ke bstrdd! Ma non dare retta a qll Slytherin!

-HARRY: Cosa significa Slytherin?

-HERMIONE: Serpeverde.

-HARRY: E non potevi dire Serpeverde?

-GINNY: (Chiude il cell) Ma ke skifo! Ron! E’ ankora ttt appiccicoso x terra!

-HARRY: Ehm, ciao, Ginny…

-GINNY: Bella lì, Potter! C stai dentro cm 1 omino dell’Ikea! Sai ke ho 1 nuovo ragazzo?

-HARRY: Sì, Dean Thomas…

-GINNY: Ma nnoooo!!! 6 nel Mesozoico, Harry? Sveglia! (gli schiocca le dita davanti agli occhi) C 6?! Ce la fai?! 6 connesso?! Qll è stato SECOLI fa! Ora è Seamus Finnigan!

-HARRY: Oh…

-GINNY: (Si gira verso di Ron) Oh, senti, ma kuanto non rompe le palle qlla lì?!

-RON: Uffa! Piantala!

-GINNY: Ma è 1 pallosa d 1… io nn la sopporto +!!

-HERMIONE: E’ vero, è così noiosa…

-HARRY: Sì, è vero! Tua mamma è proprio una scema, Ron! HA HA HA---



Tutti lo guardano in silenzio. A Harry sembrò di sentire l’eco di una lontana canzone cantata… tipo… da venti persone di una certa età.



-HARRY: N- non stavate parlando della mamma di Ron, vero?

-LORO 3: No.

-HARRY: … Sto zitto che è meglio, eh?

-LORO 3: Ecco.

-HARRY: …

-GINNY: Cmq io m sn rotta. Se s comporta ankora cs io le dc in faccia qll k penso d lei!

-RON: Ma dai, stai esagerando! Non è antipatica!

-HERMIONE: Lo dici perchè le vai dietro come una paperella!

-GINNY: Ma bella cumpa’!

-HARRY: Ma di chi state---



La porta della camera si apre. Una luce bianca invade la stanza, mentre un coro di voci angeliche si alza limpido. I quattro rimangono abbagliati dalla luce improvvisa e guardano la porta. Le loro ombre diventano lunghissime e sottilissime, fuggendo dalla fonte luminosa che sta alla porta: è una donna bellissima, con dei lunghi capelli biondi che le cadono lisci sulla schiena, degli occhi azzurri lucenti, indossa una lunga veste bianca e mostra un sorriso irreale. Porta con una mano un vassoio circolare.



-FLEUR DELACOUR: (Disegna nell’aria un cerchio con il dito della mano libera) …Ed è tuto intorno a te!



Clunk.



A Ron cade la mascella per terra, lingua gli si srotola fuori e litri e litri di bava iniziano a fuoriuscire dalla bocca, formando una cascata scrosciante che allaga presto la camera.



-FLEUR: ‘Erri! Quanto tempo!

-HARRY: -----

-RON: -----

-FLEUR: Ti ricordi di me?

-HARRY: -----

-RON: -----

-FLEUR: Ma perché nesùno mi parla mai?

-HARRY: -----

-RON: -----

-MRS WEASLEY: (Compare da dietro Fleur, coprendosi gli occhi con un braccio per non essere abbagliata) Non c’era bisogno che ti scomodassi, Fleur! Potevo portare io il vassoio!

-FLEUR: Signora Weasley! ‘Erry non mi riconosce più! Non mi vuole parlare, come Ron!

-HERMIONE: Ma Ron si imbambola appena ti vede, non è che non ti vuole parlare! Harry, invece, ha il cervello che va in stand-by se uno fa descrizioni lunghe come quella qui sopra! (tira una pacca sulla testa di Harry)

-HARRY: ---* Eh?! Buongiorno… Ciao, Hermione! Ma… chi è quella figura luminosa?

-MRS WEASLEY: Sì, davvero, Fleur! Abbassa la luce, non si vede niente!

-FLEUR: Oh, scusate! (la luce che pervade la camera si abbassa)

-HARRY: Ma è la francese! Ciao, Fleur!

-FLEUR: Sciaò, ‘Erri! Ti ricordi mia sorella, che hai salvato nel Torneo Tremaghi?

-HARRY: Ehm…



--------------------------------------------FLASHBACK-----------------------------------------

Dal lago di Hogwarts emerge Harry vestito da cernia con delle branchie sul collo. Trascina con sè l’amico Rosso e la sorella di Fleur. All’improvviso emergono 57 sirene e tritoni armati di tridente e gli saltano addosso, ma lui butta via gli amici, tira fuori due enormi pistole e le scarica sui primi 12.



-HARRY: YYYYYYYAAAAHH!!! (Blam blam blam blam blam blam blam)

-IL POPOLO DEL MARE: AAARGH!!!



Poi Harry lascia cadere le pistole e prende un fucile a canne mozze, quindi, dopo aver fatto saltare la testa ad una sirena, estrae un’ enorme spada e inizia a fendere nemici a destra e a manca.



-SILENTE: (Dagli spalti, chiacchiera con Karkaroff) Mi piace proprio l’atmosfera del Torneo. E’ così briosa, allegra…

---------------------------------------FINE FLASHBACK---------------------------------------



-HARRY: Sì, mi sembra di ricordare qualcosa di simile…

-SILENTE: Io invece non me lo ricordavo così…

-HARRY: Sì, ma lei non è neanche qui in questa stanza, quindi tolga il disturbo.

-FLEUR: Mia sorella non vede l’ora di vederti! Continua a parlare di ‘Erri Potèr!

-HARRY: Ma anche lei è qui?

-FLEUR: Ma no, scemotto! Verrà al matrimonio!

-HARRY: Che matrimonio?

-FLEUR: (si gira verso gli altri) Ma è scemo forte sto qui!

-GINNY: Nn è connesso, gliel’ho già dtt io!

-FLEUR: Il matrimonio mio e di Bill!

-HARRY: Oh! Vi sposate?

-FLEUR: No, ci battezziamo a vicenda!

-HARRY: Ah! Chissà che avevo capito!

-VOCI DALL’ESTERNO: SCEEE-MOO! SCEEE-MOO! SCEEE-MOO! SCEEE-MOO!

-HARRY: Ecco! Li avete sentiti?

-RON E HERMIONE: Cosa?

-HARRY: I Vecchi! Io li ho sentiti! Erano qui fuori!

-RON: Guarda che non si è sentito un bel niente, Harry.

-HARRY: Ma… come… io…

-FLEUR: Comunque sì, ci sposiamo!

-HARRY: Non sapevo che foste innamorati.

-FLEUR: Infatti non lo siamo. Io lo sposo solo per i soldi! Oh oh oh!

-HARRY: -_- Allora potevi scegliere meglio.

-FLEUR: Bill lavora alla Gringott come gargoyle sulla facciata della banca. E’ molto impegnato, ma presto verrà a farci visita! Lo spero bene, qui è una noia… Bè, io vado! (Esce, e la luce e i cori angelici la seguono. La bava di Ron, che era arrivata al livello di 12 cm, si riversa fuori quando Fleur apre la porta, lasciando appiccicaticcio il pavimento.)

-HARRY: Ora capisco perché è tutto appiccicoso…

-HERMIONE: Tsk! (raccoglie la mascella di Ron e la rimette al suo posto, ponendo fine all’emorragia di bava)

-RON: Gasp-- cosa?

-MRS WEASLEY: (guardando la luce allontanarsi nel corridoio) Brutta strega!

-HARRY: Brutta mica tanto.

-GINNY: Fleur nn garba a ma’.

-HARRY: Cosa?

-GINNY: Ma oggi nn c stai dntr! Ma’-odia-Fleur!

-MRS WEASLEY:… sì, vabbè, è carina e tutto, ma non è adatta a Bill!

-HERMIONE: E poi la sua bellezza non è naturale: è una Velina!

-HARRY: Ah già, quelle creature fatate che incantano gli uomini…

-MRS WEASLEY: Non deve sposare Bill… (All’improvviso diventa indemoniata) E NON LO SPOSERA’! Farò in modo che Bill debba scegliere tra lei e Tonks… E che Tonks rimanga alla fine L’UNICA SCELTA!!! BWAHAHAHAHAHAH!!!

-GINNY: Fai 1 reality ad eliminazione?

-MRS WEASLEY: Ehi! E’ un’idea! Vieni ad aiutarmi a preparare i miei machiavellici piani riguardanti il futuro dei miei figli… nonché ad apparecchiare la tavola.

-GINNY: Ma no, ke palle…

-MRS WEASLEY: VIENI SUBITO!!!

-GINNY: Ok.

-MRS WEASLEY: Ah, Harry, quel vassoio è per te! (indica il vassoio sul comodino) E’ la colazione! Buon appetito! (esce)

-HARRY: Oh, grazie… (Prende il vassoio: c’è una talpa arrosto.) Ehm… Vuoi, Hermione?

-HERMIONE: (Guarda furente Ron che guarda ancora la porta, con la bocca che gli gocciola ancora.) Ma non ti sei ancora abituato a vedere quella lì?

-RON: Uhhmmm?

-HERMIONE: UMPF! (Si siede sull’altro letto, dall’altra parte della stanza)

-HARRY: Hermione? Che è successo a Tonks? L’ho vista un po’ strana…

-HERMIONE: Te credo, era ‘mbriaca come Hagrid durante la festa di Natale!

-HARRY: Sì, ma Hagrid quando è ubriaco ride, canta e stermina primini usando i tavoli come mazze, ma lei era giù di corda…

-HERMIONE: Penso che sia perché si sente colpevole della morte di Sirius.

-RON: Ma lei non c’entra!

-HERMIONE: Sì, ma dato che lei era lì quando Sirius è morto, avrà pensato che poteva impedirlo, e si sente in colpa! E’ un atteggiamento stupido, però.

-RON: (Annuisce) Molto stupido.

-HARRY: (Manda di traverso il boccone di talpa) BWAAAAAHHH!!! GIA’ NON E’ COLPA SUA!!! E SOLO COLPA MIAAA!!! COUGH COUGH SIRIUS… POOOVERO SIIIRIUS!!! COFF COFF!

-HERMIONE: SE NON STAI ZITTO TI APPENDO PER LE BUDELLA ALLA RINGHIERA DEL BALCONE!!!

-HARRY: siiiiruuusss…(uggiola)

-HERMIONE: Ooohh! Ma non gli è ancora passata la Cho Changite?

-RON: Direi di no.

-HARRY: (di nuovo allegro) Sapete che Silente mi dà lezioni private quest’anno?

-LORO DUE: --- (Lo guardano con occhi sgranati)

-HARRY: … ‘Mbè?

-HERMIONE: Ha- Harry… Io… mi… dispiace… Oh, Harry!

-RON: Màzzate! Povero Harry! Non lo sapevo…

-HARRY: Ma che c’è?

-HERMIONE: Ecco, Harry, dovresti sapere che Silente è un po’…

-HARRY: Un po’ che?

-HERMIONE: Hai presente… Michael Jackson?

-HARRY: Chi è? E non cambiare discorso, cosa dicevi di Silente?

-HERMIONE: Aspetta… ecco, tieni. (Tira fuori una grossa cartella con su scritto “FF NC17-SILENTE”) Ehm… leggine una a caso.

-RON: Hermione… da dove le hai prese quelle ff?

-HERMIONE: Ehm… Documentazione personale.

-HARRY: … (Legge)

-RON: Ma è piccolo! Gli fai leggere cose così?

-HARRY: MA CHE SCHIFO! CHI E’ CHE HA SCRITTO QUESTA ROBA?

-HERMIONE: Mi spiace, Harry… per le lezioni private intendo…

-HARRY: Ma tanto qui non siamo in una ff!

-RON: Già, Herm!

-HERMIONE: E invece sì! Vedete che non ci sono i marchi degli sponsor sulle pagine?

-HARRY: Opporca! Ma… tanto Onox non sarà così spietato…

-VOCE DALL’ALTO: MWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!



I tre rabbrividiscono.



-HARRY: Ehi! Però Albus aveva detto che le lezioni c’entravano con Voldemort… penso sia per la Profezia…

-LORO 2: Profezia?!

-CERVELLO DI HARRY: STA’ ZITTO, DEFICIENTE!

-HARRY: Perché?

-CERVELLO DI HARRY: Non ricordi?



-------------------------------------------FLASHBACK------------------------------------------

La sera prima, nell’hangar…



-SILENTE: E ricorda: NON DIRE MAI A NESSUNO DELLA PROFEZIA. Sarebbe rischiosissimo e perderemmo l’unico elemento a nostro vantaggio, oltre che il fascino di mistero e glamour che ci circonda.

-CORO DEI VECCHI TEBANI: GLAMOUR?! Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah!!!

-------------------------------------FINE FLASHBACK-----------------------------------------



-HARRY: E’ vero…

-RON E HERMIONE: Di che profezia stai parlando?

-HARRY: Della profezia che Silente mi ha detto di non dire a nessuno, nella quale si dice che io devo battere Voldemort o sarà lui a uccidermi.

-LORO 2: Eh.

-HARRY: Ma come, non vi stupite?! Voldemort mi vuole uccidere! Sorpresona! (Si mette le mani sulla faccia mimando “L’Urlo”) Oooooooooohhh!

-LORO 2: Ma scusa, ma era ovvio.

-HARRY: Ma come! Era la Super Surprise© dello scorso libro! Sul didietro della copertina c’era scritto “Ascoltami, Harry. Potrai urlare, spaccarmi la sedia in testa, trapanarmi le mani, e inchiodarmi sul lato di un TIR, ma prima lasciami dirti la Super Surprise© di questo tomo”.

-RON: … Che schifo di Surprise.

-HERMIONE: … Io lo sapevo da quando avevo detto a Ron che aveva dello sporco sul naso.

-HARRY: Forse non mi sono spiegato-VOLDEMORT VUOLE FARMI FUORIIIIII!!!

-HERMIONE: E LO SAPEVAMO!

-HARRY: (si gira facendo l’offeso con le mani incrociate) E io non vi parlo più.

-RON E HERMIONE: GIURALO!

-HARRY: … E io continuo a rompervi le tasche finchè non vi stupite.

-RON E HERMIONE: Ooooooohh! Sorpresona! Povero Harry! Non andare! Ti uccideranno!

-HARRY: (Tutto contento) Oh, bene.

-HERMIONE: Allora, forse Silente ti darà lezioni su come difenderti da Voldemort… Super Magie di Difesa… Incantesimi Scudo… Controincantesimi Migliorati… Cerchi contro le Tenebre… Schemi Vincenti per Tris e Forza 4… numeri vincenti del lotto, e tecniche per grattare il gratta e vinci!!!

-HARRY: Ma scusa, se noi Buoni usiamo solo incantesimi protettivi, sfido io che moriamo uno dopo l’altro mentre i Cattivoni sono ancora vivi & vegeti.



---------------------------------------------ESEMPIO---------------------------------------------

Un Leccaculo e un Auror si fronteggiano su campo neutro.



-AUROR: Ti ho finalmente trovato, fellone! Ti assicurerò alla giustizia, così non potrai far del male finchè non evaderai!

-LECCACULO: Lo vedremo!

-AUROR: A te la prima mossa.

-LECCACULO: MAVADA VIALCU’!

-AUROR: SCUDO ENTROPICO!

-LECCACULO: CRUCIO!

-AUROR: BARRIERA DI LUCE!

-LECCACULO: ALIMORTACCI TUA!

-AUROR: E DI TU’NONNO!

-LECCACULO: NUTRIENTE!

-AUROR: GOLOSA!

-LECCACULO: AL LATTE!

-AUROR: COL CIOCCOLATO!

-LECCACULO: EHI! GUARDA LA’!

-AUROR: Eh? Dove?!

-LECCACULO: MAVADA VIALCU’!

-AUROR: YYYYAAAAARRGH! (Muore)

------------------------------------------FINE ESEMPIO-----------------------------------------



-HERMIONE: Ma Harry! Noi siamo Buoni! Non potiamo ammazzare i nemici!

-RON: Però Harry ha ragione!

-HERMIONE: Tsk! Almeno Harry sa una delle sue materie, noi nessuna!

-RON: Già! Ci devono ancora arrivare i risultati del Giudizio Intransigente Giovani Intraprendenti!

-HERMIONE: Guarda che il G.I.G.I. lo danno alle elementari. Il nostro è il Voto Attualmente Troppo Tendenzialmente Ermetico, Laboriosamente Archiviato Per Escludere Sempre Chi Arriva (tardi a scuola.)

-HARRY: Ah, sì, il V.A.T.T.E.L.A.P.E.S.C.A.! Silente mi aveva detto che sarebbero arrivati oggi!

-HERMIONE: COOOOSAAA??? Si scaraventa giù per le scale, tenendosi alle pareti con mani e piedi.



Harry si veste, (nonostante le valigie le avesse lasciate da Slughorn) e segue Hermione, insieme a Ron.



-HERMIONE: Signora Weasley! Non è arrivato nessun gufo oggi?

-MRS WEASLEY: No, non mi pare…

-HERMIONE: Cavolocavolocavolo! E se si sbagliano a consegnarli?! (Guarda dalla finestra: ci sono 3 gufi che stanno volando via) PRESTO! VOI DUE, AIUTATEMI! (Prende dal muro 2 fucili e una fiocina per balene e li mette in mano ai due Uomini Mono-neurone)

-HARRY E RON: Eh? Perché?

-HERMIONE: SEGUITEMI!



I 3 dell’Ave Maria vanno in giardino. I tre gufi svolazzano all’orizzonte.



-HERMIONE: CARICAAAT--- PUNTAAAT---

-RON: Ma Hermione…

-HERMIONE: FUOCOOO!



BLAM, BLAM, SKUD, E i tre gufi cadono come tre gufi colpiti da 2 fucili e 1 fiocina per balene.



-HERMIONE: Presto! Andate a controllare! (Intanto lei riavvolge la corda della fiocina, alla quale c’è attaccato un gufo stecchito con una lettera) Uhm… Questo è un gufo raccomandato del Ministero della Magia…

-HARRY & RON: (Ritornano di corsa) E quelli sono di alcuni bimbi che scrivono alle zie.

-HERMIONE: Non va bene… EHI! GUARDATE LA’!!! (C’è un piccolo gufetto che svolazza)



Hermione spara con la fiocina anche al gufetto e lo controlla: niente.



-HERMIONE: Grrr… E GUARDATE ANCHE LA’!!!

-HARRY: Ma quello è un piccione!

-HERMIONE: E ALLORA?!?!



67 gufi, 42 piccioni, 12 corvi e 3 avvoltoi che erano venuti ad approfittare del banchetto gratis; 2 postini e 4 angurie più tardi…



-HERMIONE: Pant… pant… Ehi! Guardate là…



Una bellissima civetta bianco-neve vola ad ali spiegate.



-HARRY: Edvigee! Ciaooo---



Si sente un colpo secco, e Edvige cade a terra infilzata da una fiocinata.



-HARRY: Ma… ma… (Si gira a guardare con occhi lucidi Hermione, che tiene trionfante in mano la fiocina ancora fumante.)

-RON: Bel colpo, Herm!

-HERMIONE: (Raggiante) Vero?

-HARRY: Ma… ma… (gli trema la voce)

-HERMIONE: Ecco! Ci sono tutte e tre le nostre pagelle V.A.T.T.E.L.A.P.E.S.C.A.!!! L’avevano nascosta bene, i bastardi, così pensavamo che teneva una lettera sola…

-HARRY: Ma… ma… il mio gufo…

-HERMIONE: (gli mette una mano sulla spalla) Harry… nella vita bisogna fare dei sacrifici… Stavolta è toccato a Strasburga…

-HARRY: Si chiamava Edvige…

-HERMIONE: Edvige. La prossima volta…(fa un’ espressione assatanata) la prossima volta POTREBBE TOCCARE A TE. CAPITO HARRY?

-HARRY: Sì, ma io… io…

-HERMIONE: E PIU’ NON DIMANDARE.

-HARRY: Ok…



I 3 entrano in casa e aprono le buste della Squola, mentre mamma Weasley va fuori a raccattare un po’ di gufi per il pranzo. Harry tira fuori dalla sua busta rosa (con su scritto Al Cocco Di Silente) una lettera:



“Voto Attualmente Troppo Tendenzialmente Ermetico, Laboriosamente Archiviato Per Escludere Sempre Chi Arriva (tardi a scuola) di Harry James Potter:



VOTI:



-Astronomia: O.K. (Oltraggiosamente Kaput)

-Cura delle Creature Inutili: E.V. (Eccezziuonale Veramente)

-Difesa dal Lato Oscuro: V.O.M.I.T.O.S.O. (Voto Onorifico Mediocre In Totale Onore Sempre Ossequiato)

-Divinazione: U.R.K.A. (Universalmente Riconosciuto Kome Abietto)

-Pozioni: R.I.T.I.R.A.T.I. (Riprovevole In Tutti I Rami Atque Terribilmente Ignorante)

-Storia della Magia: D&G (Denigrato & Gramo)

-Trasfigurazione: C.I.C.C.I.O.B.E.L.L.O. ( Con Incredibile Capacità Comprensiva In Ogni Benemerita Esperienza Lodevole, Laboriosa, Omologa)

-Uso della Forza: T.V.T.B. (Terribilmente Vacante, Tuttavia Buono)”



-HARRY: Ehm…

-RON: La tua pagella come è andata?

-HARRY: Dipende. “VOMITOSO” E’ positivo o negativo?

-RON: Errr… Negativo?

-HERMIONE: (Con voce flebile) Positivo…

-HARRY: E tu cos’hai preso? Wow… Semplicemente Eccezionale Come Chi Ha Inconsapevolmente Oltremodo Naturalmente Appreso… S.E.C.C.H.I.O.N.A.!

-HERMIONE: (Si volta: Ha gli occhi fiammeggianti) NON BASTA!!! DOVEVO OTTENERE DI PIU!

-RON: Ma… ora che guardo i voti, sono tutti diversi… Come facciamo a capire che voto abbiamo preso?

-HARRY: E’ vero! Fra me, te ed Hermione ci sono 24 voti diversi!

-VOCE VECCHIA: A questi dubbi posso rispondere io…

-HARRY E RON: Uh?



Dalle loro lettere si è materializzato un ologramma di Silente.



-RON: Che ci fa lei qui?

-SILENTE: Sono qui per istruirvi sui voti del V.A.T.T.E.L.A.P.E.S.C.A.: Come si classificano e a cosa servono.

-HARRY: Ehm… bene! E a cosa servono?

-SILENTE: A niente! Servono solo a insultarvi gratuitamente e a far fare una fatica boia all’autore per trovare le sigle! Ah ah ah ah ah ah ah ah!

-HERMIONE: Come?! E allora di questi cosa ne facciamo?

-SILENTE: Li potete strappare.

-LORO 3: Ma noi abbiamo fatto una fatica boia per---

-SILENTE: Dimenticavo… se non li strappate quei diplomi si autodistruggeranno… ORA! (I diplomi prendono fuoco e si consumano in pochi secondi)

-LORO 3: Gulp!

-SILENTE: E la stessa cosa accadrà a voi, se proverete a raccontare ciò a degli studenti che non hanno ancora conseguito il diploma. Oh oh oh oh oh oh (Una vampata verde avvolge l’ologramma del vecchio prof. Quando la fiamma svanisce, invece di essere scomparso, Silente è ancora lì, in mutande, tutto bruciacchiato che continua a ridere) Oh oh oh oh oh … (si guarda intorno e vede che è ancora lì) Ops… (scompare con un PUFF!)

-LORO 3: Glom…

-GINNY: Avete prs i V.A.T.T.E.L.A.P.E.S.C.A.? Cs avete prs?

-HARRY: (Tutto allegro) Ma in realtà i diplomi non---

-RON E HERMIONE: NO! (Gli saltano addosso e gli mettono le mani sulla bocca) ZITTO! VUOI ANDARE A FUOCO?!

-HARRY: Ah già! Niente, niente… Vedrai l’anno prossimo…

-GINNY: Ma dai! Anke il mio raga nn me l’ha detto!

-HARRY: Mica scemo, Seamus!

-GINNY: Seamus?

-HARRY: Non è il tuo… raga?

-GINNY: Ma tu 6 al Triassico Arcaico! COLLEGA quei 2 neuroni che t ritrovi! Sveglia? Sveglia? C’è nessunoo? Ora sto con Blaize Zabini!

-HARRY: Oh…

-RON: Che bello, ora dovremo scegliere quali materie studiare! Io penso che studierò… INTERVALLO.

-HARRY: Anch’io! Così poi avremo tanto tempo libero per esercitarci per l’intervallo!

-RON & RON: Evviva! Un anno di Relax!

-HERMIONE: (Appare dietro di loro come un’ ombra oscura con gli occhi fiammeggianti) NON SIA MAAAI….. SCEGLIERO’ IO LE VOSTRE MATERIE!

-LORO: Noooooooooo!!!

-HERMIONE: E INVECE SIII’! (Fulmine di sottofondo) E poi TU, Harry, non volevi forse diventare Auror???

-HARRY: Sì… o Auror o Pompiere… o Astronauta. Ma, ahi lasso, Auror mai non potrò diventar, poiché ho preso un brutto voto in Pozioni.

-HERMIONE: Evvabè, fa niente! Puoi studiare lo stesso! A me basta vederti faticare! Harry… stai bene? Ma cosa…



Le luci si sono abbassate. Harry è in ginocchio e i riflettori inquadrano solo lui. Parte la musica drastica dei violini.



-GINNY, HERMIONE, RON: Cosa fai?!

-HARRY: (Fa una faccia tipo Spongebob, con i denti di fuori e un’espressione scema stampata sulla faccia) Ora del Monologo!

-GLI ALTRI 3: Oh NO!

-HARRY: (Con aria disperata, si copre la faccia con le mani) Io… io… Non potrò divenire Auror… Per mea culpa… mea culpa… mea maxima culpa… e tradirò le speranze di tutti coloro che si fidano di me… e la profezia… si avvererà… Nessuno dei due può vivere se l’altro vive pure lui...

-RON: Ma ora tu sei vivo e Voldemort anche! Com’è sta cosa?

-HARRY: SSSHHHHH!!! E L’Ora delle Tenebre scoccherà… L’Anello tornerà a Sauron… Il Settimo Sigillo verrà spezzato… Tutti i portachiavi di Winnie The Pooh verranno collezionati… E’ la fine Giungerà… Solo perché io non posso essere Auror…

-GINNY: Ke maroni, Harry! Kos’è ke dicevi prima del diploma?

-HARRY: Ah sì, che in realtà non esiste!

-RON E HERMIONE: NO!

-HARRY: E’ solo per insultarci gratui--- ma che cosa… WWWOOOMP (Harry prende fuoco da solo e inizia a bruciare.) AAAAAAAAAAAAHHHHRRGH!!!

-HERMIONE E RON: …Che pirla.

-CORO DEI VECCHI TEBANI: SCEEE-MOO! SCEEE-MOO! SCEEE-MOO! SCEEE-MOO!

-HARRY: YYYYAAAARRRRRGH! (Fa per correre su per le scale)

-MRS WEASLEY: Occhio, Harry, che sulle scale ci sono i tarl---



CRRRRRAAAASSSH!



Le scale crollano e Harry precipita nel buco, ancora in fiamme.



-RON, HERMIONE, GINNY: (Si affacciano sul buco) Tutto OK, Harry?

-CORO DEI VECCHI TEBANI: SCEEE-MOO! SCEEE-MOO! SCEEE-MOO! SCEEE-MOO! SCEEE-MOO! SCEEE-MOO! SCEEE-MOO!
______________________________________________________________________
Anche questo non l'ho riletto quindi sempre il solito piacere Razz

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

¤°·. ONLY V.A.M.P.·°¤
[¤«Jo&Jo CocaMade in Hogwarts™»¤]
†...Ash-Ely-SeL Il Trio Del: PiSsI PiSsI BaO BaO xD...†
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Ginevra Smile

Grifondoro - 1° anno
Grifondoro - 1° anno


Grifondoro


Età: 23
Registrato: 26/08/08 22:20
Messaggi: 714
Ginevra Smile is offline 





MessaggioInviato: Mar Ott 28, 08:24:57    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ash quando posti il seguito?però povero harry è più scemo di un criceto!in confronto il mio criceto era laureata harvard! Rolling Eyes
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Ashley Chase

Prefetto di Tassorosso - 1° anno
Prefetto di Tassorosso - 1° anno


.Prefetti.

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 23
Registrato: 26/08/08 23:58
Messaggi: 2196
Ashley Chase is offline 






NULL
MessaggioInviato: Mer Ott 29, 13:26:27    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Beh qui nessuno postava non potevo xD
________________________________________________

HARRY POTTER E IL PICCOLO PRINCIPE

CAPITOLO 6: Il Mistero del Biondino (Le Sfighe del Giovane Draco-1) --- PRIMO TEMPO


-HARRY: Ohiohiohiohiohi…

-MRS WEASLEY: E stai fermo! Se no come faccio a cambiarti le bende?

Harry giace nel letto di dolore di uno dei gemelli Weasley coperto di bende, gessi, cerotti, pomate antiscottatura, maschere di bellezza e impacchi antibrufoli. Mrs Weasley gli sta cambiando le bende.

-MRS WEASLEY: Ehi! Chi è che ti ha firmato il gesso 20 volte con calligrafie diverse scrivendo “SCEEE-MOO”?

-HARRY: … Il coro… i vecchietti…

-GINNY: Miiii ke palle ankora cn qst storia? (Ginny parla così proprio non sono abbreviazioni xD)

-MRS WEASLEY: Ginny! Harry è molto ferito, è normale che a volte faccia discorsi senza senso se gli sale la febbre!

-GINNY: 2° me la febbre nn ce l’ha. Prv a misurargliela!

-MRS WEASLEY: Non posso. Quando gli ho messo in bocca il termometro lui l’ha rotto con i denti e si è bevuto tutto il mercurio.

-GINNY: (Gli batte le mani davanti agli occhi) BRAAVO, HARRY!

-HARRY: E’ stato allora… ahia… che sono venuti… i Vecchi… Coff! Coff!

-MRS WEASLEY: Sì, Harry, stai tranquillo ora. (Si gira verso la porta) FLEUR! L’ANTITOSSINA!

-FLEUR: Arriva!

-MRS WEASLEY: E ANCHE LA PURGA!

-HARRY: Ooooowoooo…

-MRS WEASLEY: Harry, caro, essere il protagonista ti rende praticamente invincibile, ma non ti impedisce di farti un male boia!

-HARRY: Ooooh… dove… dove sono Ron e Hermione? …

-GINNY: Sn fuori ke s rincorrono, ridono, rakkolgono fiori, portano le kaprette a paskolare e giocano cn Nebbia.

-HARRY: Anch’io! Anch’io voglio portare Fiocco di Neve a pascolare!

-MRS WEASLEY: Non se ne parla! Silente ti ha proibito di uscire dal recinto della Catapecchia, è troppo pericoloso per te! Là fuori ti attendono i terribili Leccaculo, i Dissennatori e gli 892-892!

-HARRY: (Guarda la piccola folla davanti al cartello “NON POSSO ENTRARE” che parlotta e protesta) Oh… Almeno posso giocare all’interno del cortile a Quidditch, Il Più Pericoloso Sport Dei Maghi, Che C’è Sempre Il Rischio Di Rompersi L’Osso Del Collo E Che Alla Fine Di Ogni Partita Harry Finisce In Infermeria?

-MRS WEASLEY: Ma certo che puoi, Harry!

-HARRY: Evvivaaaa!

-RON: (Fischia dall’esterno, come Petar) Fiiiiiiiiiii! Fiiiiiiiiiii!

-MRS WEASLEY: Eccoli! Questo è Ron!

-NEBBIA: Woff! Woff!

-HERMIONE: Aspettami, Ron! (corre insieme alla capretta Fiocco di Neve)

Hermione e Ron salgono su sudati fradici.

-RON: Noi abbiamo finito di rincorrerci, ridere, raccogliere fiori, portare le caprette a pascolare e giocare con Nebbia! Harry, vieni con noi a giocare a Quidditch, Il Più Pericoloso Sport Dei Maghi, Che C’è Sempre Il Rischio Di Rompersi L’Osso Del Collo E Che Alla Fine Di Ogni Partita Harry Finisce In Infermeria?

-HARRY: Sììì! (Corre zoppicando in corridoio ancora coperto da gessi e bende ma viene abbagliato da una luce improvvisa)

-FLEUR: Prima la purga, ‘Errino caruccio!

-HARRY: D’oh!

Passano le settimane. Harry guarisce dalle ferite fisiche e morali, ma nel frattempo se ne procura altre, quindi nulla di nuovo sotto il sole. Per rendere l’idea del tempo che passa, sullo schermo scorrono dei disegni in stile manga colorati a pastello, mentre si sente una musica da telefilm. Le immagini mostrano Harry che gioca con i suoi amici, Harry coperto di bende a letto, Harry che ride con Ron, Harry che prende fuoco, Harry che fa una gara di rutti con Ginny, Harry e Ron che vanno a rubare le mele dal vicino di casa dei Weasley, Harry e Ron inseguiti dai cani del vicino, Harry sbranato dai cani del vicino, Harry coperto di bende a letto.

Arriva infine il giorno del compleanno di Harry, e con esso la lista dei libri per Hogwarts. Harry, Hermione, Ginny e Ron sono in cucina, ad aiutare Molly che sta preparando dei budini di lumache per la festa di Potterino-Potteruccio-Potty-Potter.

- RON: (Guarda la lista dei libri) Ma come?! Noi non avevamo scelto queste materie!

-HERMIONE: Infatti. Ve le ho scelte io.

-RON: Come?! Io non voglio continuare a studiare Uso della Forza!

-HERMIONE: Ma IO voglio che tu continui a studiarla. Voi due non siete abbastanza maturi per scegliere cosa è meglio per voi.

-HARRY: (Scocciato, sputa il ciuccio per terra e batte ripetutamente il cucchiaino sul ripiano del seggiolone) Non è vero!!! Non è vero!!! Noi siamo grandi! Uèèèèèèè!

-MOLLY: Oh, su, su, Harry!

-RON: HA! Hai sbagliato, Hermione! Io e Harry non possiamo continuare Pozioni! Abbiamo preso un voto troppo basso! E Piton accetta voti così bassi solo se accompagnati da una gonfia bustarella!

-HERMIONE: Urgh! Maledizione! Beh, pagherò io per voi!

-RON: Ma allora sei Bastarda DENTRO!!

-GINNY: Io d materie sceglierò Lingue, Rapporti Interpersonali e Pubblike Relazioni!

-HARRY: Non ne dubitavo…

-HERMIONE: Ma queste materie le insegnano, ad Hogwarts?

-GINNY: Kissene, convincerò Dumbo a metterle.

-HARRY: Chi è Dumbo?

-GINNY: ACCENDI IL WALKIE-TALKIE DELLE OREKKIE! E’ Dumbledore, ki vuo k sia?!

-HARRY: E chi è questo “Dàmboldor”?

-HERMIONE: Silente.

-HARRY: Dovrò comprarmi un dizionario Ginnese-Italiano e Italiano-Ginnese!

-HERMIONE: Io l’ho studiato a memoria.

-HARRY: Ah, ecco come fai a capirla…

-RON: Però ora non possiamo più rimandare la gita a Diagon Alley!

-MRS WEASLEY: Uff… (continua a mescolare il budino) Ci andremo quando ci sarà anche papà. E’ troppo pericoloso per andarci da soli.

-RON: Ma ti pare che Tu-Sai-Quale-Oscuro-Sire va al supermercato a comprare le nespole e già che c’è ammazza un po’ di--

-MRS WEASLEY: STAI ZITTO! Non devi parlare così! Certe cose è bene non dirle, coi tempi che corrono e con tutta la gente che muore! Non voglio più sentire quel nome in casa mia!

-CAMPANELLO: Dling-Dlong!

Mrs Wealsey va ad aprire. Sulla porta c’è Voldemort, con delle ciabatte rosa a coniglietto, la vestaglia e una tazzina in mano.

-VOLDEMORT: ‘giorno…

-MRS WEASLEY: Buongiorno! Si accomodi, si accomodi…

-VOLDEMORT: No, no, scusi, sono proprio di fretta, sa, e poi ci sono dei cartelli che dicono che non posso entrare… Se mi becca la Pula una bella strigliata non me la leva nessuno…

-MRS WEASLEY: Oh, va bene. A cosa devo la sua visita?

-VOLDEMORT: Ehm, Bellatrix ha finito lo zucchero e mi ha mandato a chiederne un po’… Ne avete?

-MRS WEASLEY: Oh ma certo! (Gli riempie la tazzina)

-VOLDEMORT: Grazie! Molto gentile! Arrivederci!

-MRS WEASLEY: Arrivederci! (chiude la porta) Cosa stavo dicendo? Ah sì! GUAI A TE SE TI SENTO ANCORA FARE QUEL NOME! Hai capito?!

-RON: Che palle…

-MRS WEASLEY: 56 punti in meno a Grifondoro, Weasley! E ora aiutatemi a portare i budini in sala!

I cinque apparecchiano in sala per la festicciola. Dopo 5 minuti arrivano attorno al tavolino anche Fleur, Bill, Mr Weasley. Ron indossa dei paraocchi per non guardare Fleur. Ci sono tutti, ma rimane un posto vuoto.

-GINNY: K è k mank?

-MRS WEASLEY: Lupin. Ha tanto da fare, ma aveva detto che sarebbe venuto…

-CAMPANELLO: DLING-DLONG!

-MRS WEASLEY: E’ aperto!

La porta si apre. Entra un tizio con dei capelli color topo (Qualcuno mi dovrà spiegare prima o poi che colore è), con un’aria malaticcia, le occhiaie, dei dentoni sporgenti e una maglietta attillata rossa che si intravede dalla camicia disordinata.

-MR WEASLEY: Ehilà, Remus! Come va?

-LUPIN: (Scuote la testa, distrutto dal sonno) Oooh… Lascia perdere, oggi ho proprio la LUNA STORTA! (Si gira improvvisamente sorridente verso la telecamera)

-RISATE REGISTRATE: Ahahahahahahahahahah!

Tutti rimangono immobili come congelati. Degli sguardi di puro orrore campeggiano sui loro volti.

-LUPIN: L’avete capita? Luna Storta! Ah ah ah ah ah ah!

-RISATE REGISTRATE: Ahahahahahahahahahah!

-MRS WEASLEY: Ehm…

-BILL: Er…

-GINNY: Ke skifo.

-RON: Ecco, sì.

-HARRY: AHAHAHAHAHAHAH!!!!!! ‘Oggi ho proprio’ …BELLISSIMA!! ‘Proprio’…!!! AHAHAHAHAHAHAHAH!!!!

-MR WEASLEY: Ehm, siediti pure, Remus…

-MRS WEASLEY: Ah già! Il regalo! (Va a prendere una confezione di cartone tipo quella del latte e la da a Harry) Ecco qua! Succo Di Pollo Asiatico Con Aggiunta di Olio di Ricino In Confezione di Tetrapak Garantito Da Acquabomber!

-HARRY: Oh, non doveva…

-MRS WEASLEY: Ma Harry! E’ il tuo compleanno! Te lo meriti! E poi non costava molto!

-HARRY: No, non doveva proprio!

-MRS WEASLEY: Cantiamo la canzoncina a Harry?

-LUPIN: AVETE SAPUTO CHE KARKAROFF E’ STATO TROVATO SQUARTATO E SPAPPOLATO?

-TUTTI: Urgh!

-HARRY: Davvero? Dove?

-LUPIN: All’Outlet di Serravalle-Scrivia. C’era così tanta gente e così tanto casino che c’hanno messo 8 mesi a trovarli!

-ARTHUR WEASLEY: Sì, era vicino al negozio dove ho comprato il succo di pollo, così ti ho preso anche un altro regalo. (Gli porge una tibia con un fiocchetto rosso sopra.) Ecco qui!

-HARRY: (entusiasta) Oh, grazie! Dopo vado a sotterrarlo in giardino!

-MRS WEASLEY: Bene, okay, ora possiamo mangia—

-BILL: E sapete che è sparito anche Florian Fortebraccio?

-MRS WEASLEY: Sì ma…

-HARRY: Chi, il gelataio di Diagon Alley?! Com’è successo?

-BILL: Non si sa. Svanito nel nulla. Il negozio è in perfetto ordine, come se… come se avesse saputo che sarebbe stato costretto ad andarsene.

-HARRY: Ma cosa può aver fatto?

-BILL: (Tetro) Ci vuol poco a far arrabbiare i Leccaculo…

-RON: Son stati loro? Come fate a saperlo?

-BILL: Hanno lasciato un messaggio. Indecifrabile. Sembra una minaccia, o un avvertimento… Aspetta, ho qui una fotocopia…

Bill fruga nella tasca del giaccone. Tira fuori un foglio lucido completamente bianco, su cui sono stampate in nero poche parole minacciose: “CHIUSO PER FERIE”

-TUTTI: (Timorosi, arretrano con le sedie) Brrrrrr!

-FLEUR: Che cosa può significare?

-BILL: Non si sa. I migliori esperti della Scientifica stanno cercando di decifrarlo.

-MRS WEASLEY: E ora possiamo infine…

-MR WEASLEY: E sapete che è sparito anche Ollivander?

-GINNY: Il bakkettaro?

-MR WEASLEY: Sì. Pare che anche lì siano stati i Leccaculo.

-BILL: Sì, anche lì c’era un biglietto simile. Ma lì non siamo potuti entrare. La porta non si apriva, probabilmente sigillata da un potente incantesimo. Abbiamo provato a spingere la porta in 5 Auror e 3 Fabbri, e Hagrid ha provato ad abbatterla: niente.

-HARRY: E cosa c’era scritto su quel biglietto?

-BILL: Ho anche quello… (Tira fuori un altro biglietto con su scritto “TIRARE”)

-LORO: Oooooh…

-MRS WEALSEY: Ebbene, è ora di mangiare--

-MR WEASLEY: Qualche indizio sul nascondiglio di Voldemort?

-BILL: Nessuno. Sembra introvabile, ogni volta che pensiamo di essere sulla pista giusta lui sparisce…

-CAMPANELLO: DLING-DLONG!

-MRS WEASLEY: Vado io.

Mrs Weasley va ad aprire la porta. C’è di nuovo Voldemort.

-VOLDEMORT: Ehm, scusi… Bellatrix chiede per favore se avete anche le uova…

-MRS WEASLEY: Er… Solo gli ovetti Kinder.

-VOLDEMORT: Che sorpresine ci sono?

-MRS WEASLEY: Quelle di Spongebob.

-VOLDEMORT: Allora va bene.

Dopo 1 minuto Molly ritorna in sala.

-RON: Chi era?

-MOLLY: Niente, l’Oscuro Sire.

-LORO: Ah…

-MRS WEASLEY: E ora si mangia il…

-LUPIN: GUARDATE QUESTE FOTO DI AUROR SPAPPOLATI!

-ARTHUR: BEELLA! A ME MI MANCA QUELLA DEI DUE SENZA LE BRACCIA!

-MRS WEASLEY: Basta ora! Dobbiamo…

-BILL: E QUESTO DOCUMENTARIO SUI CADAVERI DOPO 2 SETTIMANE!

-MRS WEASLEY: Ma INSOMMA! Spaventate i piccini!

-I PICCINI: (Gli viene da vomitare) Bleurgh…

-LUPIN: Piccioni? Che piccioni? (sorride)

-RISATE REGISTRATE: Ahahahahahahahahahahah!

Le finestre si spalancano ed entra una bufera di neve.

-MOLLY: BASTA! ORA MANGIAMO…

-ARTHUR: E SENTITE QUESTO CD DI MIA MARTINI!

Harry e Ron iniziano a vomitare.

-MRS WEASLEY: ORA BAAASTAAAA! (Sputa fuoco e gli occhi emettono fiamme. Lei estrae la frusta e inizia a fustigare tutti.) VOOOI OOORA MANGEREEETE QUESTI BUDINI, O VI PICCHIERO’ CON LE VOSTRE STESSE GAMBEEEE!!!

-TUTTI: Aaaaaaah! (iniziano a mangiare freneticamente i budini sotto le frustate)

Due giorni dopo…

La Catapecchia è immersa nel silenzio e nell’oscurità. Si sente il tranquillo ronfare dei suoi occupanti mentre le cicale fuori cicaleggiano (E va beh… non so come si dice, n.d.G.I.G.I.) All’improvviso un’enorme fiamma distrugge una delle porte, e dei passi pesanti annunciano la fine della calma.

-MRS WEASLEY: (Ha una voce tipo quella del Balrog) MUOVEEEETEEVI!!! SONO LE 4.35!!! Fra 10 minuti inizia ad albeggiare e VOI SIETE ANCORA A LETTO?!?! (Bussa alla camera di Ron)

-RON: Mmmmphf…

-MRS WEASLEY: SUSSATE! (Butta giù la porta di camera sua e gli brucia le coperte col lanciafiamme)

-RON: AAARGH! Che fai?!

-MRS WEASLEY: Nooi vogliamo che tu TI ALZI, Tessooooorroo, sì Molly vuole! (I suoi occhi fiammeggianti emettono una vampata gialla)

-RON: Ma la macchina del Ministero arriva alle 10!

-MRS WEASLEY: APPUUUUNTOOOOHRR! DOVETE ESSERE PROOONTIII!

-HARRY: (Arriva in corridoio con aria assonnata, senza occhiali, col pigiamino, stropicciandosi gli occhi con una mano e tenendo l’orsacchiotto Trudi per un orecchio) Mmmmh… che cosa c’è?

-MRS WEASLEY: Ma niente, cucciolotto mio! Sono solo le quattro e mezza, torna pure a dormire!

-HARRY: Yyaaawnn… (Torna in camera sua)

-RON: Ah va bè, allora torno anch’io a dormire!

-MRS WEASLEY: DOVE CREDI DI ANDARE, LURIDO MORTALE!?! (Uno schiocco di frusta, e Ron viene afferrato dalla stretta spira infuocata del nerbo di sua madre)

-RON: Aaargh!

-MRS WEASLEY: FAI LA DOCCIA! LAVATI I DENTI! FAI COLAZIONE! LAVATI DI NUOVO I DENTI! GUARDA I CARTONI MENTRE TI VESTI!

-RON: Ma c’è “Anna dai capelli Rossi” a quest’ora!

-MRS WEASLEY: (Sadica, si lecca i denti appuntiti sporchi di sangue mostrando un ghigno malefico) LO SOO… E’ PROPRIO QUESTO IL BEELLOO…

-RON: Nnnoooooo! Non voglio!

-HERMIONE: (Tutta scompigliata e assonnata, arriva in corridoio in vestaglia tenendo in mano “Guerra e Pace”) Uhmm… Che c’è, dobbiamo già andare?

-MRS WEASLEY: Ma no, tesorina! Dormi pure tranquilla, ti chiamo io!

-RON: …

Dopo 5 ore e qualcosa, tutti sono pronti davanti alla casa a forma di stivale.

-ARTHUR: Per il giro a Diagon Alley oggi avremo delle protezioni speciali.

-HARRY: Mica avremo uno squadrone di poliziotti alle spalle, vero?!

-ARTHUR: Ma figurati, Harry! Cosa credevi!

-HARRY: Oh, meno male…

Parte la musica della Cavalcata delle Valkirie.

-MUSICA: Papparapàà pà Papparapàà pà Pappara PAAAA’ Parappa PAAAAA’!

-STRANI RUMORI: Tow-tow-tow-tow-tow-tow-tow-tow-tow

Dal cielo giungono 2 elicotteri della Marina.

-HARRY: Ma…

-ALTRI RUMORI: Clopplete cloppete cloppete cloppete cloppete cloppete

Si alza un polverone di sabbia, che annuncia l’arrivo della Cavalleria.

-HARRY: Ma…

-ARTHUR: Che te ne pare?

-MARINES: Hop hop hop muoversi muoversi! Forza forza! Muovete quelle chiappe! (si calano dagli elicotteri con delle funi e fanno una barriera umana per difendere il gruppo, sparando a ogni cosa che si muove)

-CAVALIERI: DIFENDIAMO L’ONORE DI LORDAERLON! NON TEMETE, VI PROTEGGEREMO NOI! (Suonano il corno e attaccano qualsiasi cosa viva eccetto il gruppetto)

-ARTHUR: Hanno l’ordine di abbattere chiunque si avvicini, eccetto noi.

-HERMIONE: Ma così non è che…

I cavalieri e i marines si ammazzano a vicenda.

-HERMIONE: … Ecco.

-ARTHUR: Cosa?

-HERMIONE: No, niente.

In quel mentre arriva l’auto del Ministero: è una limousine color Rosa Shocking con dei fiori arancione lampeggiante dipinti sopra. Ha le ruote ottagonali che continuano a farla sobbalzare mentre avanza, una statua d’oro massiccio di Calderoni che elargisce baci sul tetto e due gigantesche trombe sui lati che suonano “Vorrei cantare come Biagio Antonacci”.

-ARTHUR: Visto che roba? L’abbiamo modellata per passare inosservati nel traffico Babbano.

-RON & GINNY: KE FIGATA!

Dall’auto scende il guidante.

-GUIDANTE: Buongiorno!

-LORO: Buongiorno!

-HARRY: Ma non c’era bisogno di tutta questa sicurezza! Anche i Cavalieri di Lordaerlon e la Marina dovevate chiamare?

-GUIDANTE: Sono per la vostra sicurezza! (Vede il mucchio di cadaveri) Ma come?! Li avete già sprecati tutti?!

-HARRY: Si sono ammazzati fra di loro!

-GINNY & RON: Yuppiiiiieee!!! (corrono dentro e iniziano a saltare sui sedili)

-MRS WEASLEY: NON VI ILLUDETE, MISERI E STOLTI UMANI!!! USEREMO QUESTA MACCHINA SOLO PER OGGI… (Torna affettuosa) … per il mio caro Harry. (lo accarezza)

-RON: Dovrò chiamare un esorcista prima o poi…

-GINNY: Ma ke palle! Xkè tt x lui e a noi niente?

-ARTHUR: Saliamo, forza! Si salpa per una nuova avventura!

Qnd tt sn salit—ehm, scusate, quando tutti sono saliti, la macchina parte strombazzando e si dirige a Londra, tirando sotto tutti i passanti.

Dopo mezz’ora e una strage di 275 babbani , l’auto (?) si ferma davanti al Ranocchio Schifoso, un pub dietro al quale si cela l’accesso per Diagon Alley. Harry guarda fuori dal finestrino e il suo stomaco si fa buttare dai Cartaginesi giù da un pendio chiuso in una botte irta di chiodi.

-HARRY: HAAAGGRRIIIIID!!!!!!!

Hagrid è lì sul marciapiede che sta riempiendo di botte un povero pedone. Dato che Hagrid è un personaggio poco noto, lo descriveremo: è alto come un armadio a quattro ante alto 2 metri e mezzo, ha un’enorme barba nera puzzolente che farebbe invidia a Walker Texas Ranger, nella quale si celano i più antichi misteri dell’antichità, un peloso mono-sopracciglio nero nella faccia burbera e irsuta, due braccia grosse come tronchi di sequoia, due spalle che neanche sto a dire, il petto nudo peloso e tatuato, due mitra e un bazooka appesi alle spalle e cinture piene di ricariche per le mitragliatrici e per cellulare che gli corrono sul petto. Con una mano picchia il pedone, con l’altra gusta un lecca-lecca alla fragola.

-HAGRID: HARRY! Amico mio! Shpetta n’attimo e shono da te! (Prende il pedone per la testa, gliela incastra dentro il muro come un chiodo e distrugge il lecca lecca con un morso a tenaglia)

-HARRY: Ehm… (la sua nuca secerne una grossa gocciolona giapponese)

-HAGRID: HARRY! (Lo abbraccia stritolandolo in una morsa letale)

-SCHIENA DI HARRY: Crrr krrrick stick stick stick crrrieeek…

-HARRY: Offffff… H’grd…

-HAGRID: Come va, Harry? Tutto a gonfie vele?

-HARRY: H’grd… n’n rspr…

-HAGRID: Ho detto COME VA, HARRY??? (Lo prende per le braccia, lo sbatte per terra, gli piega la schiena all’indietro e ci salta sopra)

-HARRY: Argh! Urgh! Ohi! Bast- Ahio! Ahio! Ahio! Basta!

-HAGRID: RRRRWWAAARRRRHH!

Il gigante solleva Harry, lo atterra di nuovo, poi sale sull’angolo del ring e si butta sul Bambino Sopravvissuto colpendolo nello stomaco con una poderosa gomitata. Arriva l’arbitro, conta fino a 10, quindi dichiara la vittoria di Hagrid.

-HAGRID: YYYYEEEEEAAAAAHHR!

-PUBBLICO: HAA-GRID! HAA-GRID! HAA-GRID! HAA-GRID! HAA-GRID! HAA-GRID! HAA-GRID! HAA-GRID!

-MOLLY, HERMIONE, RON, ARTHUR, GINNY, GUIDANTE: Ciao, Hagrid! Congratulazioni, Hagrid! Come va, Hagrid? Ma fatti vedere! Che bello vederti! Ma come sei cambiato!

-HAGRID: Ehi, ma ci siete proprio tutti! Adesso arrivo e saluto anche voi!

-LORO: NO NO NO PER CARITA’!!!

-HAGRID: Vabbè… (Aiuta i resti di Harry ad alzarsi)

-RESTI DI HARRY: Mphooourggh… coff coff!

Gli otto—no, sette, no… aspe’ erano 2+3+… ma quanti CAVOLO sono? Insomma, tutta questa bella gente (tranne il guidante) entra al Ranocchio Schifoso. Il barista, un vecchio grasso marinaio con una gamba sola e un pappagallo, sorride mentre pulisce i bicchieri con un panno.

-LONG JOHN SILVER: Buongiorno! Desiderate?

-HAGRID: No, grazie, Long John, dobbiamo andare a Diagon Alley.

-LONG JOHN SILVER: Oh, capisco… Avete bisogno di una mano a portare i pacchi? (La folla di pirati e brutta gente che popola il locale si gira a guardarli digrignando i denti)

-CAPITAN FLINT, IL PAPPAGALLO: Peeezzi da otto! Peeezzi da ottooo!

-HAGRID: No, grazie… Dobbiamo andare!

-TUTTI I PIRATI: Arrr!

-HAGRID: Forza, di qua!

I 7… 8… vabbè, i nostri eroi si recano nel retro del locale, dove c’è un giardino chiuso da un muro di mattoni. Hagrid tira fuori tronfio il suo ombrello e pigia il 15° mattone della nona fila a partire da destra.

-HAGRID: Eh eh eh…

La parete rimane immobile.

-HAGRID: Uh?!

Hagrid schiaccia ancora il mattone: niente. Allora schiaccia il mattone di fianco: niente. Allora inizia a premere mattoni a caso, ma la parete rimane solida e fredda.

-HAGRID: AAARRR! FUORI DAI PIEDI! INDIETRO, VOIALTRI! (Tira fuori il bazooka e con due colpi fa esplodere il muro.) E ualà! Prego, dopo di voi.

-TUTTI: Oooh! Era ora!

Davanti ai Protagonisti si apre, dallo spiraglio fumante nel muro, Diagon Alley: una strada piena di maghi, negozi di magia, bancarelle di oggettini vari eccetera (Ma che belle descrizioni, che fa l’autore!) Adesso però la folla non chiacchiera allegramente, ma ognuno si sbriga a fare gli acquisti, tutti si guardano intorno sospettosi e nessuno cammina da solo per strada.

-HARRY: Perché tutti sono di cattivo umore?

-MOLLY: Per la minaccia di Tu-Sai-Quale-Oscuro-Sire!

-HARRY: Chi, Voldemort?

-LA FOLLA: AAAAAAAH! (Tutti scappano in preda al panico)

-HARRY: Ehi! DIVERTENTE!

-RON: Cos’è che hai detto?

-HARRY: (Lo guarda sadico negli occhi) VOLDEMORT!!!

-RON: AAAAAAAAH! (Scappa)

-HARRY: Uh uh uh uh…

-HERMIONE: Piantala, Harry!

-HARRY: (Si gira verso di lei) VOLDEMORT!!!

-HERMIONE: Tsk! (Lo guarda seria)

-HARRY: Come, non ti spaventi? Eeehm… MEZZOSANGUE!!!

-HERMIONE: Uuuuèèèèèè! (Scoppia a piangere e scappa)

-HARRY: (Sfregandosi le mani) Il Quarto Potere…

-ARTHUR: Basta giocare, ragazzi! Venite qui! Allora, prima andiamo da quella parte…

-VENDITORE DI CALDARROSTE: Salve, signori! Volete delle belle castagne?

-HERMIONE: Ad agosto?

-ARTHUR: FEERRMI TUTTI!!! Questo non è un vero venditore di castagne!

-TUTTI: Come?!

-ARTHUR: Guardate!! (Prende tre castagne di quelle che il tizio sta friggendo) Guardate! Questa è marcia, questa ha il verme, questa è marcia!!!

-TUTTI: Oooh!

-CASTAGNAIOLO: GRRR! Mi avete scoperto! (Si toglie la maschera) Io sono… UN LECCACULO!

-LORO: OOOH!

-LECCACULO: Provate a prendermi, babbei! Ah ah ah ah ah ah ah ah (scappa ridendo)

-ARTHUR: Fermi, ci penso io! SCUDO DI LUCE! (Uno scudo anti magia circonda i nostri, mentre il Leccaculo scappa) Puff… ecco fatto. Queste magie di Difesa sono davvero utili!

-HAGRID: Sentite, per far prima, possiamo dividerci e prendere ognuno le cose degli altri!

-MOLLY: NON SIA MAAAIII! Chi va in giro solo è PERDUTO! I Leccaculo rapiscono chiunque cammini da solo!

-HAGRID: Ma va là!

Passa un gruppetto di ragazzi.

-UNO DEI RAGAZZI: Ehi, guardate là! (Si stacca dal gruppetto e va a vedere una vetrina)

-IL GRUPPO: NOOOO! Cosa fai, pazzo! Ora sei da solo!

-IL RAGAZZO: Uh?

Dal cielo piovono 12 Leccaculo, saltano addosso al ragazzo e lo legano.

-LECCACULO: Lega! Lega! Rapisci! Rapisci!

-RAGAZZO: AAAAARRRGGH!

-LECCACULO: VIA! (Spariscono con la vittima)

-HAGRID: Uhm, capisco. Allora dividiamoci in 2 gruppi! Io farò da guardia ai 3 ragazzi protagonisti!

-MOLLY: NO!!

-ARTHUR: Ma sì, dai! Cosa possono fare, di male?

---------------------------------VISIONE SCRUBS© DI ARTHUR--------------------------

Diagon Alley va a fuoco, la gente fugge ma i palazzi crollano e seppelliscono tutti. Sciami di cavallette volano qua e là, e il fiume lì vicino è tinto di rosso sangue.

-HARRY, RON, HERMIONE, HAGRID: (vergognosi, guardano in basso) Non l’abbiamo fatto apposta, non volevamo…

----------------------------FINE VISIONE SCRUBS© DI ARTHUR-----------------------

-RON: Papà?

-ARTHUR: Sì, uh, eh, va bene, andate… (si asciuga il sudore con un fazzoletto) devo far qualcosa per queste Visioni Srcubs©…

-HAGRID: Forza, ragazzi! Andiamo!

-I TRE DELL’AVE MARIA: SIIIIIII’!!!

Harry, Ron, Hermione e Hagrid iniziano a correre ridendo per la strada con degli accendini e delle forbici in mano.

FINE PRIMO TEMPO
_______________________________________________________
Se quelche cosa non va ditemelo sempre io poi modifico Wink

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

¤°·. ONLY V.A.M.P.·°¤
[¤«Jo&Jo CocaMade in Hogwarts™»¤]
†...Ash-Ely-SeL Il Trio Del: PiSsI PiSsI BaO BaO xD...†
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Elize Krämer

Prefetto di Corvonero - 1° anno
Prefetto di Corvonero - 1° anno


.Prefetti.

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 23
Registrato: 26/08/08 22:41
Messaggi: 1593
Elize Krämer is offline 






germany
MessaggioInviato: Mer Ott 29, 23:06:41    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

oddio Ash @__@
sti capitoli sono troppo lunghi e non me la cala per niente a leggerli tutti -.-''
perciò non ho commentato ^^'

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

[¤«Jo&Jo CocaMade in Hogwarts™»¤]
†...Ash-Ely-SeL Il Trio Del: PiSsI PiSsI BaO BaO xD...†
Holly&Elly S2&S1!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Spostato: Dom Nov 02, 19:30:12 da Skorpio Black
da Il mondo oltre ad Harry Potter a Di Harry Potter
Ashley Chase

Prefetto di Tassorosso - 1° anno
Prefetto di Tassorosso - 1° anno


.Prefetti.

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 23
Registrato: 26/08/08 23:58
Messaggi: 2196
Ashley Chase is offline 






NULL
MessaggioInviato: Ven Dic 05, 15:49:49    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

E' vero sono troppo lunghi...magari ve lo posto a pezzetti ^^
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

¤°·. ONLY V.A.M.P.·°¤
[¤«Jo&Jo CocaMade in Hogwarts™»¤]
†...Ash-Ely-SeL Il Trio Del: PiSsI PiSsI BaO BaO xD...†
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Fan Fiction e Fan Art -> Di Harry Potter Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7
Pagina 7 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Hogwarts' Castle topic RSS feed 
Powered by Skorpio BlackMasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008